Il subentro nel contratto fibra e telefono

subentro contratto fibra

 

#Calcio & Fibra                                               a 29,90 euro al mese                                
vai all'offerta

 logo-vodafone  Internet unlimited 
a   24,90 euro al mese per sempre
vai all'offerta

 

Il cambio di intestazione del contratto fibra e telefono eseguito tramite il subentro è un’opzione valida quando si vuole modificare il soggetto titolare della linea senza che venga interrotto il servizio.

In alternativa, il cambio di intestazione può essere fatto disattivando il contratto e facendone uno nuovo intestato al nuovo soggetto.

Le due procedure presentano delle differenze che a seconda dei casi possono far propendere per una soluzione piuttosto che l’altra.

Come si effettua il subentro

La richiesta di subentro deve essere inoltrata dal richiedente compilando il modulo apposito predisposto da ciascun operatore. Il modulo di subentro di Tim, Vodafone, Windtre e Fastweb è scaricabile gratuitamente da questa pagina.
Nel modulo occorre indicare le generalità dell’intestatario che deve dare il proprio consenso al subentro e le generalità del soggetto subentrante.
Il modulo deve essere inviato on line o via raccomandata, insieme a tutti gli allegati inerenti le generalità dei soggetti, all’Operatore il quale si riserva la facoltà di accettare la richiesta.

Con l’accoglimento della richiesta si perfeziona il trasferimento di titolarità del contratto fibra o telefono al nuovo soggetto che assume a proprio carico ogni onere del precedente intestatario.

In linea generale il subentro è a titolo gratuito nei casi di successione per causa di morte, o quando il subentro avviene fra persone conviventi dello stesso nucleo familiare.

Negli altri casi è a titolo oneroso il cui importo varia in base al tariffario di ciascun operatore.

Nel passaggio di intestazione la fornitura del servizio non subisce interruzioni in quanto si tratta solo di un cambiamento limitato al soggetto titolare del contratto. Rimangono inalterate le condizioni economiche applicate al piano tariffario e il numero telefonico. Lo stesso vale se c’è una promozione in corso che rimane senza variazioni nella durata e nei costi.

Il soggetto subentrante può essere persona fisica o una società.

Non ci sono differenze tra voltura e subentro per i contratti telefonici. Invece nei contratti luce e gas i due termini stanno ad indicare due procedure distinte.

Quando conviene fare il subentro

In alternativa al subentro l’intestatario può disdire il contratto e il nuovo soggetto farne attivare uno nuovo. I vantaggi di questa procedura sono che

  • non occorre pagare l’indennità di subentro quando dovuta;
  • si può sottoscrivere una nuova offerta scontata presente sul mercato.

La disattivazione del contratto ha però dei costi che devono essere valutati anche in base al tipo di promozione applicata. Pertanto risulterebbe svantaggioso recedere dal contratto quando è richiesto la restituzione degli sconti percepiti che si sommano ai costi di disattivazione. In questo caso il subentro risulterebbe la soluzione piu’ conveniente.


Promozioni Giga su rete 5G

vodafone Red digital edition
40 Giga, Chiamate e Sms incl.
a 18,99 euro al mese
     vai all'offerta

fastweb-logo70 Giga su rete 5G 
 traffico illimitato a 7,99 euro al mese

vai all'offerta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.