Guida per la disdetta dei contratti adsl e telefono

 

#Calcio & Fibra                                               a 29,90 euro al mese                                
vai all'offerta

 logo-vodafone  Internet unlimited 
a   24,90 euro al mese per sempre
vai all'offerta

 

Un argomento ricorrente nelle domande dei visitatori attiene alla procedura del cambio di Operatore. Il tema è stato affrontato sul sito dal punto di vista legislativo, regolamentare e contrattuale facendo emergere un quadro complesso che diventa a tratti di difficile interpretazione per l’evoluzione normativa.

Sulla base della testimonianza di molti utenti abbiamo fatto una guida sul cambio di Operatore che mostra passo dopo passo la procedura più corretta per evitare l’insorgere di eventuali inconvenienti.

Come già esaminato la disdetta può essere esercitata entro i primi 14 giorni dalla conclusione del contratto senza pagare nessun costo aggiuntivo, il cosiddetto diritto al ripensamento e il modulo per tale tipo di recesso è scaricabile qui. Superato tale termine il costo per la disdetta è quello stabilito dai relativi contratti tariffari.

La procedura per la migrazione che consigliamo sulla base dell’esperienza dei nostri utenti è la seguente:

1. fornirsi del codice di migrazione, codice alfanumerico da 12 a 15 cifre che identifica l’utenza di servizi di telecomunicazione. In caso in cui il collegamento fosse in wholesale i codici di migrazione sono due. Per reperire il codice di migrazione leggi Guida completa”.

2. attivare il nuovo contratto con il nuovo Operatore sottoscrivendo l’offerta tariffaria, ciò è possibile fare dal sito trovatariffe che consente di usufruire delle promozioni riservate a chi si abbona dal web e nello stesso tempo si contribuisce gratuitamente a migliorare il servizio;

3. inviare una raccomandata a/r di disdetta al vecchio Operatore per comunicargli la volontà di recedere dal contratto di abbonamento adsl e voce o anche solo adsl.

I modelli delle disdette degli abbonamenti da completare e spedire agli Operatori sono scaricabili sotto.
Il servizio trovatariffe permette di compilare on line e scaricare i modelli completi delle generalità dell’intestatario dell’abbonamento e l’indirizzo dell’operatore, dalla pagina dei

Modelli precompilati

dove è possibile inoltrare anche la richiesta per eventuali indennizzi.
I modelli in bianco in formato pdf sono scaricabili dai link sotto elencati:

Disdetta Telecom

Disdetta Teletu

Disdetta Tiscali

Disdetta Infostrada

Disdetta Vodafone

Disdetta Fastweb

Indennizzi con tutti gli operatori

Altri adempimenti da ottemperare sono relativi alla consegna degli apparati a noleggio e la cessazione del contributo mensile da comunicare al servizio clienti dell’Operatore.


Promozioni Giga su rete 5G

vodafone Red digital edition
40 Giga, Chiamate e Sms incl.
a 18,99 euro al mese
     vai all'offerta

fastweb-logo70 Giga su rete 5G 
 traffico illimitato a 7,99 euro al mese

vai all'offerta

140 commenti su “Guida per la disdetta dei contratti adsl e telefono”

  1. buongiorno.
    a marzo 2017 ho firmato presso promotori Tim una proposta per passaggio da vodafone a tim smart mobile. dopo poco tempo mi arriva a casa la sim nuova e da qui inizia l’attesa per la migrazione linea fissa e adsl.
    A fine aprile iniziano le telefonate sia a tim che a vodafone per sapere i tempi della migrazione ma vodafone dice che è in corso mentre tim dice che è in ko. tutto si ripete fino a fine maggio.
    stanco mi rivolgo a un centro tim e l’addetto dopo varie telefonate al servio clienti teleco. conferma che pratica in ko e che è meglio fare nuova linea ma visto le difficoltà incontrate meglio intestare linea e adsl A mia moglie poi dare disdetta a vodafone del contratto intestato a me che non si riesce a migrare
    stanco di tutto ciò il 9 giugno mia moglie firma per contratto tim smart mobile per fisso e adsl e mobile. per incanto dopo pochi giorni il tecnico telecom arriva , consegna modem e allaccia linea.
    visto che tutto funziona ,come suggerirmi, faccio raccomandata a Vodafone di disdetta ( e restituisco vodafone station anche se trascorsi più di 2 anni ma che non avrei utilizzato).
    con sorpresa vodafone mi manda in sms dicendo che disdetta non era possibile in quanto era in corso una richiesta di migrazione. telefonato per dettagli e mi dicono che è telecom che deve comunicare a loro l’annullamento della migrazione.
    non ho parole e iniziano telefonate a telecom che prendono nota, che si risolverà , ecc. ma nulla si sblocca.
    faccio fax a telecom per richiesta blocco rientro, faccio altra raccomandata a Vodafone x disdetta allegando fax inviato a telecom x blocco migrazione.
    nulla cambia: vodafone mi telefona e ribadisce che non è possibile disdetta causa migrazione e telecom dice a volte che a mio nome non c’è nessuna richiesta in corso e altre volte (evidentemente non tutti gli operatori sono affidabili) che la richiesta è ancora attiva!
    i primi di agosto mando fax e raccomandata a telecom per richiedere blocco di rientro in telecom (tanto più che non perdono un cliente visto che hanno fatto cliente mia moglie …) e sono in attesa di risposta oltre ad aver chiesto rimborso spese che devo sostenere con vodafone a causa loro; informandoli che mi sarei rivolto ad Altroconsumo in caso di non soluzione. devo attendere 30 gg per risposta.
    DOMANDA SE POTETE AIUTARMI PERCHÉ ORMAI HA DELL’INCREDIBILE:
    è vero che Vodafone no può per lehge,accettare mia disdetta a causa di una migrazione in corso?
    Non saprei come fare se telecom non lo comunica….
    Ora farò lo stesso 3^ raccomandata a Vodafone anche se temo non serva a nulla.
    GRAZIE INFINITE PER I CONSIGLI.

    1. Salve,
      il modo migliore per risolvere la situazione di stallo è di intraprendere la conciliazione davanti al co.re.com. citando entrambi gli Operatori.
      Compilando il Formulario Ug, scaricabile gratuitamente dal sito delll’Agcom, si assicuri di citare sia Vodafone che Telecom allegando copia della documentazione in suo possesso e di chiedere un indennizzo adeguato al disservizio ricevuto. Il giudizzo è attivabile oltre che davanti ad un funzionario della regione presso le camere di commercio.
      Saluti
      Staff Trovatariffe

  2. Ho richiesto per la seconda volta il rientro in telecom (impresa semplice) e per la seconda volta mi è stato negato dicendomi che il mio numero risultava privato e non business, cosa non vera in quanto con infostrada ho un contratto uso affari. Preciso che quando aprii l’attività fisicamente vennero ad installare la nuova linea e mi affidarono (infostrada) questo numero, che evidentemente a telecom risultava prima di un privato. Cosa posso fare?
    Grazie mille

    1. Gentile Gianluca,
      se il mancato rientro è da addebitare ad un’impossibilità tecnica non credo sia possibile effettuare la migrazione dell’ utenza affari.
      Per ovviare a tele impedimento potrebbe effettare la migrazione come utente privato e chiedere successivamente a Tim la variazione del contratto a categoria affari.
      Sulla fattibilità però è meglio avere un chiarimento direttamente da Tim.

      Saluti
      Staff Trovatariffe

  3. Salve,

    io ho un contratto internet Fibra di Infostrada da ottobre 2016 con un vincolo per 24 mesi. Visto che in questi 3 mesi passati è già la seconda volta che non ho connessione internet per più di una settimana (mi dicono che la segnalazione è in gestione, però io non ho internet pagando comunque il canone mensile…). Per caso oggi sono stato contattato da Vodafone, con un’offerta che ho accetatto tramite telefono, però ancora non mi hanno chiamato per la conferma finale.

    Vorrei sapere (prima di confermare il nuovo contratto con Vodafone) se è vero quello che dicono: devo solo pagare 35€ per la migrazione e fanno tutto loro, senza ulteriori costi aggiuntivi da parte di Infostrada. Il dubbio provviene dal fatto che Infostrada mi ha detto al momento della richiesta del cobtratto, che se disdico il cantratto prima del termine del vincolo, devo pagare intorno ai 200€ + 70€ costi di disdetta.

    A questo punto non so, se mi posso fidare di Vodafone, che forse al momento mi promette tutto, però se Infpstrada mi farà pagare 250-300€ Vodafone dirà, che quello non è problema suo…

    Mille grazie in anticipo per il chiarimento.
    Cordiali saluti,
    Tibor

    1. Gentile Tigor,
      il recesso dal contratto durante il periodo promozionale, prima dei 24 mesi per Infostrada, ha un costo prestabilito nelle condizioni della stessa che vengono comunicate al cliente quando si sottoscrive l’offerta di abbonamento. Attualmente sul web è stabilito l’importo di 50 euro per la perdita della promozione per la fibra ottica ma possono essere soggette a variazioni per cui si accerti del loro importo nel prospetto che le è stato inviato quando ha sottoscritto l’offerta.
      I costi di migrazione ammontano a 35 euro come stabilito nella pagina aziendale di Infostrada.

      Per altre informazioni contattaci,
      saluti,
      staff Trovatariffe

  4. Salve,
    Sono abbonato fastweb da 27 giorni,
    Non sono per niente soddisfatto del servizio,
    posso migrare ad altro operatore? Che penali ci sarebbero da pagare? Grazie a chi mi aiuterà.

    1. Ciao Andrea,
      naturalmente puoi cambiare operatore, solo che ci sono dei costi da sopportare per la perdita della promozione che ammonta a 119 euro e per il passaggio di operatore il cui costo è compreso tra 41,48€ e un massimo di 86,13€.
      Se il servizio di Fastweb è a tal punto scadente da non rispettare la velocità minima garantita puoi recedere gratuitamente seguendo la procedura della misurazione con il programma nemesys.

      Per sottoscrivere una nuova offerta puoi utilizzare il servizio di comparazione di Trovatariffe tramite cui puoi scegliere la promozione che ritieni adeguata alle tue esigenze ed abbonarti on line in pochi semplici passaggi.

      Per altre informazioni contattaci,
      saluti,
      Staff Trovatariffe

  5. Ho un contratto telecom voce + adsl. Vorrei passare ad un contratto con Fastweb solo adsl. è possibile? Rischio di mantenere il contratto voce di telecom?

  6. Ho un contratto con Fastweb per una linea solo dati Joy. Vorrei passare alla fibra di Tim, ma poiché i tipi di contratto sono diversi (Fastweb solo dati e Tim fonia) mi dicono che la migrazione non può avvenire. Come procedere?
    Disdire prima Fastweb è solo dopo fare un nuovo contratto con Tim, oppure fare il nuovo contratto tenendo anche il vecchio fino ad attivazione avvenuta? Ma è possibile avere due contratti sulla stessa linea? Grazie per la risposta.

  7. Buongiorno, avrei necessità di cambiare operatore telefonico, ho infostrada voce+ADSL. Siccome sono passati più di 2 anni dall’attivazione del contratto, sono comunque costretta a pagare i loro “costi di disattivazione”? Nel caso non ce ne fosse bisogno ma loro li chiedessero ugualmente, a chi dovrei rivolgermi? Grazie mille

    1. Gentile Valentina,
      i costi di disattivazione sono legittimi in base alle disposizioni dell’Agcom.
      Il Decreto Bersani ha abolito le penali ma ha ammesso le spese tra le quali sono da ricomprendere i costi di migrazione fissati preventivamente e pubblicati sul sito dell’Operatore.
      Solo se venissero addebitati in fattura importi difformi rispetto a quelli pubblicati sul sito avrebbe il fondato diritto di non pagare la quota eccedente, contestandola con un reclamo.

      Il costo richiesto da Infostrada per la migrazione ad altro Operatore ammonta a 35 euro e se è in possesso di apparati a noleggio è tenuta a restituirli entro 30 gg. dalla disattivazione.

      Per altre informazioni ci contatti
      Saluti
      Staff Trovatariffe

      P.s.
      Cambiare Operatore è una procedura che può compiere on line servendosi dello strumento di comparazione del sito Trovatariffe.
      In semplici passaggi si assicura la possibilità di ricevere gli sconti che sono riservati a chi si abbona on line.

  8. Buongiono, in data 20/09 ho effettuato una migrazione da Telecom ADSL+Voce a Tiscali solo per ADSL.
    La migrazione dell’ADSL è stata seguita dal gestore il 28/09 ma la linea voce mi risulta ancora attiva, il mio dubbio è: passando a un nuovo operatore x la sola adsl, la parte voce resterebbe con Telecom?
    Come dovrei comportarmi x non pagare ADSL a uno e voce all’altro?
    devo mandare la disdetta a Telecom?
    Grazie

    1. Gentili Alberto e Paola,
      Telecom consente la contestuale presenza di un altro Operatore per gestire un’altra risorsa di accesso, voce o adsl, sulla stessa linea, pertanto se vuole disdire il servizio voce di Telecom, basta chiedere il codice di migrazione della risorsa voce e comunicarlo ad Infostrada che provederà al passaggio.

      Gentile Alfredo,
      la ripartizione del servizio voce e telefono non può essere concessa contestualmente a due olo, operatori alternativi alla telecom.
      Solo un operatore olo ha la possibilità di avere sulla linea del cliente il servizio voce e adsl.
      Con Telecom invece si hanno le possibiità di avere le risorse disaggregate

      Per altre informazioni contattateci

      Saluti a tutti
      Staff Trovatariffe
      P.s.
      per sottoscrivere un nuovo abbonamento adsl e/o telefono consigliamo di procedere on line tramite il servizio Trovatariffe, dai link della pagina di comparazione

  9. Salve,
    in data 24/04 ho effettuato una migrazione da Telecom Adsl+Voce a Tiscali Voce. La migrazione è stata seguita dal gestore ma dopo poco più di un mese ho ricevuto la bolletta Telecom in cui, oltre alle spese di chiusura del contratto, mi venivano addebitati 80 euro per il solo servizio Voce che, a detta loro, non avevo comuicato di voler cessare. Partendo dal presupposto che forse erroneamente avevo dato per scontata la volontà di usufruire solamente dell’Adsl, come devo fare per chiudere definitivamente la linea Telecom senza che questi mi distacchino del tutto il servizio impedendo quindi anche a Tiscali di fornirmi l’Adsl (testuali minacce dell’operatore telecom)?
    grazie in anticipo
    /a

  10. Buongiorno, ho un cotratto adsl + voce con infostrada da diversi anni. Vorrei tenere solo la adsl e x farlo mi è stato detto che devo x forza cambiare operatore e fare un contratto solo adsl. La domanda è : passando a un nuovo operatore x la sola adsl, la parte voce resterebbe con infostrada o verrebbe eliminata?
    Come dovrei comportarmi x non pagarr adsl a uno e voce all’altro?
    Grazie

  11. Salve vorrei un informazione. Ho effettuato un cambio gestore da infostrada voce e adsl a vodafone voce adsl. Ho fornito il codice di migrazione e tutto tramite telefono, perché il contratto l ho fatto per telefono. Adesso la mia domanda è.: ho attivato il contratto sabato scorso… devo mandare una disdetta a infostrada? Se mando una disdetta non mi viene staccata la linea perdendo il numero fisso? Ho effettuato una portabilità…quindi non vorrei perdere nulla. Cioè voglio dire come fa infostrada a sapere che ho cambiato gestore?

    Grazie per la risposta

    Saluti 🙂

    1. Rispondo ai post per ordine del loro arrivo chiedendovi nel caso decideste di sottoscrivere un abbonamento, di effettuarlo on line tramite il servizio di comparazione delle tariffe.
      Grazie!

      Gentile Andrea,
      possono seguirsi due strade tra loro alternative:
      1) chiedere il subentro nella titolarità del contratto di Telecom e successivamente migrare a Fastweb.
      Vantaggi d questa procedura è il mantenimento del numero telefonico.

      2) Disattivazione del servizio con la Telecom e attivazione di una nuova linea a te intestata e conseguentemente nuova numerazione.

      Occorre accertarsi prima di seguire una delle due soluzioni se ci sono promozioni in corso da parte di Telecom.
      In tal caso è conveniente aspettare il termine del periodo promozionale prima di migrare o disattivare il servizio per evitare le penali del recesso anticipato.

      Gentile Francesca,
      la tua linea, tecnicamente definita in shared access per la contestuale presenza di due Operatori per due servizi distinti, telefonia e adsl, richiede per trasferire le risorse con un unico Operatore la migrazione.
      Occorre pertanto comunicare il codice di migrazione di Infostrada alla Telecom.

      Gentile Mirian,
      Infostrada può in caso di ritardo nel pagamento, sospendere l’erogazione dei servizi se in precedenza è stata data comunicazione in tal senso al cliente.
      Qualora il cliente non provveda al pagamento entro 20 gg. dalla sospensione Infostrada si riserva la facoltà di risolvere il contratto.

      Se Infostada non ha adempiuto agli obblighi informativi hai il diritto di chiedere un indennizzo da far valere in prima istanza all’Operatore presentando un reclamo e in mancanza del riconoscimento della tua pretesa adire il Co.re.com. della tua Regione.

      Gentile Alessandro,
      non occorre che tu comunichi nulla al tuo precedente Operatore perché sarà Vodafone che si farà carico di adempiere gli atti per il trasferimento delle risorse attive sulla tua linea seguendo un iter definito da disciplinari dell’Autorità.
      Il codice di migrazione insieme all’atto di volontà del titolare della linea sono trasmessi “d’ufficio” al precedente Operatore che deve dare l’ok dopo aver verificato la validità di essi.
      Trovi riassunto l’iter della migrazione nella pagina dedicata al cambio di Operatore,

      Per altre informazioni contattateci,
      Saluti dallo staff Trovatariffe.

  12. Salve sono Miriam e vorrei chiedervi un informazione. Ho avuto con infostrada un contratto di circa due anni con attivazione del numero da parte loro, avevo sia DSL che chiamate. Poi per problemi economici ho avuto un ritardo sul pagamento, una volta effettuato dopo due giorni mi sono ritrovata col numero che risultava inesistente, circa due mesi dopo mi è arrivata una fattura di 60 euro che io ho associato alla chiusura del.contratto, un po arrabbiata ho rimandato il pagamento di questo ultima, tutti oggi da pagare visto che il numero a mio parere mi era stato tolto senza motivo o perlomeno preavviso… A distanza di sei otto mesi ho scoperto che il mio numero è già in possesso di un altro utente e che quindi è già stato riassegnato. Volevo chiedere… Ma tutto questo è lecito?

  13. Buonasera,
    io ho una linea telefonica attiva con telecom italia ma sulla stessa linea ho l’adsl con infostrada, ora volevo dare disdetta a infostrada per aderire ad un’offerta adsl di telecom, devo dare disdetta di cessazione o migrazione?
    Grazie.

  14. Salve
    Abito in affitto ed i precednti coinqulini hanno lasciato l’appartamento senza ne’ cessare ne’ trasferire la linea con l’operatore telecom. La linea risulta quindi ancora attiva ma ovviamente non utilizzabile. Io avrei intezione di attivare a mio nome un nuovo contratto con fastweb, come dovrei procedere ?

  15. Buongiorno,
    sono cliente Tiscali da quasi 10 anni, pagando circa 33 euro al mese con tutto incluso light.
    Ora cambierò casa e la nuova casa è in costruzione per cui non c’è nessuna linea telefonica attiva.
    Vorrei trovare una tariffa o un gestore più convenienti, ma i costi di disattivazione sono alti (84 euro)
    Cosa mi conviene fare?
    Disattivare la linea attuale e farne attivare una nuova nella nuova casa? Magari solo dati.
    Oppure migrare la linea attuale nella nuova casa? E’ possibile?

    Grazie dell’aiuto
    Alberto

    1. Prima di rispondere alle domande vi rivolgo un invito a firmare la petizione del servizio Trovatariffe per chiedere agli Operatori di predisporre dei contratti di breve durata. Grazie!

      Gentile Carlo,
      Il contratto si perfeziona con l’accettazione di Telecom della richiesta del Servizio. Dall’accettazione decorre il periodo dei 14 gg. per esercitare il diritto al ripensamento.

      Non avendo ricevuto nessuna comunicazione da Telecom può chiedere di revocare la sua volontà di concludere il contratto e contestualmente chiede a tiscali di bloccare la migrazione ad altro operatore.

      Salve Alfio,
      i costi sono legittimi in base alle disposizioni dell’Agcom.
      Il Decreto Bersani ha abolito le penali ma ha ammesso le spese tra le quali sono da ricomprendere i costi di migrazione fissati preventivamente e pubblicati sul sito dell’Operatore.
      Solo se venissero addebitati in fattura importi difformi rispetto a quelli stabiliti ha il fondato diritto di contestarli per la parte eccedente.

      Salve Alberto,
      il trasferimento della linea dalla vecchia abitazione alla nuova prende il nome di trasloco ed è subordinato a verifiche tecniche da parte dell’Operatore.
      Tiscali stabilisce dei costi che si aggirano intorno a 50-70 euro in base alla modalità di gestione della pratica: importo più alto se si attiva tramite il servizio assistenza, scontato se si privilegia il canale telematico.
      In caso di esito positivo del trasferimento si attiva lo stesso profilo tariffario e vengono applicate le condizioni economiche della tariffa precedente.

      Se invece disattiva il contratto affronta il costo di disattivazione che è più alto non di molto rispetto al costo del trasloco e attivando una nuova linea riceve lo sconto della promozione per essere nuovo cliente.
      Per questo l’ultima soluzione descritta risulta più conveniente.
      Inoltre può scegliere di sottoscrivere un abbonamento con altri Operatori sulla base delle condizioni economiche
      più convenienti.
      Consultando il servizio di comparazione di trovatariffe verifica la promozione del momento più vantaggiosa e si abbona on line seguendo i link della pagina.

      Non avendo ricevuto nessuna comunicazione da Telecom può chiedere di revocare la sua volontà di concludere il contratto e contestualmente chiede a tiscali di bloccare la migrazione ad altro operatore.

      Salve Alfio,
      i costi sono legittimi in base alle disposizioni dell’Agcom.
      Il Decreto Bersani ha abolito le penali ma ha ammesso le spese tra le quali sono da ricomprendere i costi di migrazione fissati preventivamente e pubblicati sul sito dell’Operatore.
      Solo se venissero addebitati in fattura importi difformi rispetto a quelli stabiliti ha il fondato diritto di contestarli per la parte eccedente.

      Salve Alberto,
      il trasferimento della linea dalla vecchia abitazione alla nuova prende il nome di trasloco ed è subordinato a verifiche tecniche da parte dell’Operatore.
      Tiscali stabilisce dei costi che si aggirano intorno a 50-70 euro in base alla modalità di gestione della pratica: importo più alto se si attiva tramite il servizio assistenza, scontato se si privilegia il canale telematico.
      In caso di esito positivo del trasferimento si attiva lo stesso profilo tariffario e vengono applicate le condizioni economiche della tariffa precedente.

      Se invece disattiva il contratto affronta il costo di disattivazione che è più alto non di molto rispetto al costo del trasloco e attivando una nuova linea riceve lo sconto della promozione per essere nuovo cliente.
      Per questo l’ultima soluzione descritta risulta più conveniente.
      Inoltre può scegliere di sottoscrivere un abbonamento con altri Operatori sulla base delle condizioni economiche più convenienti.

      Consultando il servizio di comparazione delle promozioni di trovatariffe verifica la promozione del momento più vantaggiosa e si abbona on line seguendo i link della pagina.
      Per altre informazioni contattateci
      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  16. Salve, dopo tre anni con Wind/ Infostrada sono migrato a Tiscali. Tutto e’ andato in modo regolare, ma nell’ultima bolletta oltre al costo del serviso residuo, mi si chiede 35 euro per passaggio ad altro gestore. Secondo la legge Bersani non dovrei pagare tale costo. Come posso procedere per pagare solo il dovuto? grazie per l’aiuto. Saluti
    Alfio

  17. buonasera e buon anno, il giorno 6 novembre ho aderito alla proposta della telecom di tornare con loro per adsl e telefono fisso, mi hanno fatto firmare dei fogli che ritengo siano il contratto, la suddett proposta mi è stata fatta a voce da una loro incaricata, in uno stand al centro commerciale,nella prima settimana di dicembre mi hanno chiamato ben 3 volte 3 diversi call center della telecom, per propormi di tornare con loro, a tutti e 3 ho risposto che già avevo aderito e già avevo dato tutto ed avevo confermato la volontà di passare a loro da tiscali, dando loro anche il codice di migrazione, dopo vari minuti di attesa al telefono mi hanno risposto che la pratica era in lavorazione ma al 24 dicembre non risultano mie richieste ne ordini ne anche in lavorazioni e perciò ho mandato fax di disdetta di migrazione. mi sono anche accorto succesivamente che se lascio tiscali prima dei 24 mesi dovrei pagare oltre la penale anche la differenza tra il prezzo promozionale fattomi e quello reale, vorrei sapere come devo regolarmi in proposito, anche perchè 1) non ho molta voglia di pagare tutti quei soldi tra penale e differenza di prezzi effettivi e promozionali 2) a mio modo di vedere 2 mesi per cambiare operatore adsl mi sembrano eccessivi ed un disservizio oltre ad un pessimo modo di lavorare. PS ulteriore controllo oggi 31/12/2014 ore 22,20 sul sito del 187 non risultano richieste od altro neanche in lavorazione, a nome mio ….

  18. Salve, vorrei chiedere un’informazione.
    Tre giorni fa ho fatto richiesta di attivazione per passare da Infostrada a Vodafone. Oggi mi hanno comunicato che purtroppo la mia richiesta non è stata accolta e che quindi non potevo passare a vodafone. Adesso mi chiedo : se il contratto non è andato a buon fine loro non hanno inviato la disdetta all’infostrada o si ?

    1. Salve Chiara,
      l’impossibilità di attivare il servizio da parte dell’Operatore è una causa di risoluzione del contratto. I motivi che impediscono il positivo passaggio possono essere molteplici e imputabili al nuovo Operatore che prende in carica la richiesta del cliente o all’Operatore di provenienza che deve dare l’ok al passaggio. L’allegato all’accordo quadro che disciplina la procedura di migrazione elenca ben tredici causali di scarto raggruppati in due gruppi formali e gestionali.
      Nel suo caso il breve lasso di tempo intercorso dalla richiesta di attivazione fino all’esito di essa lascia supporre che sia stato un’impossibilità tecnica di Vodafone a bloccare il passaggio.
      Non completandosi il distacco dal precedente Operatore rimane valido il precedente contratto di Infostrada e non sono necessari ulteriori adempimenti.
      Per altre informazioni contattaci,
      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  19. Buonasera, ho un contratto di linea fissa con telecom e un contratto per il traffico con infostrada. Cerco di disdire il contratto con telecom, ma puntualmente mi arriva da pagare la tariffa pur utilizzando il traffico di infostrada.
    Attendo notizie
    Cordiali saluti

    1. Salve Alessandro,
      se ha eseguito correttamente la disdetta contesti la fattura con raccomandata allegando copia della disdetta inviata o altri fatti che possono dimostrare l’avvenuta risoluzione del contratto.
      Le dovranno rispondere entro il termine di 45 gg. e se ritiene insoddisfacente la risposta può seguire l’iter per chiedere la conciliazione davanti al Co.re.com.

      Per altre informazioni ci contatti
      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  20. Buongiorno. Abbiamo un contratto di Linea fissa con telecom ed un contratto per il traffico con infostrada.
    Ora dovremmo recedere. (Ci trasferiamo e chiudiamo le linee)
    Devo disdire entrambi i contratti con raccomandata o è sufficiente disdire Telecom?
    Grazie, stefania

    1. Salve Stefania,
      e’ sempre bene disdire il contratto con ciascun Operatore che le fornisce un servizio sulla stessa linea: Infostrada per il traffico e Telecom per la linea fissa.
      E’ capitato spesso che pur in presenza di una linea disattivata per la risoluzione del contratto con la Telecom l’altro operatore continuasse a fatturare un servizio che fisicamente non poteva erogare, perchè il contratto non era stato risolto dal cliente.
      Per altre informazioni ci contatti
      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  21. bonavolontà raffaele

    vorrei informazioni per disdire un contratto telefonico di rete fissa da un’abitazione per il non piu’ uso. grazie

    1. Salve,
      deve inviare una raccomandataa/r all’operatore in cui dichiara di voler risolvere il contratto di telefonia con effetto immediato e cessare la linea. Nella lettera da compilare da parte dell’intestatario della linea deve indicare i riferimenti relativi al contratto, codice cliente, l’utenza telefonica e allegare alla lettera un documento di identità.

      Per facilitarle la compilazione può servirsi dei modelli on line che può scaricare sul pc dopo aver risposto al questionario. Il documento completo dei dati deve essere stampato e completato con la firma dell’intestatario della linea e l’inserimento della data-
      L’Operatore ha 30 gg. di tempo dall’invio della lettera per disattivare la linea.

      Per altre informazioni ci contatti,
      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  22. Buonasera,io sono passata con migrazione da Fastweb a Infostrada,dal giorno 8/09 il modem Fastweb non mi funzionava più,poichè ero passata a Infostrada.
    Ora Fastweb mi chiede comunque di pagarlo inquanto Infostrada ha chiesto solo la linea voce e non ADSL,mentre infostrada ha fatto correttamente la migrazione.
    Inoltre mi chiede la raccomandata con la ricevuta di ritorno e devo pagare anche i 30 giorni successivi al ricevimento di quest’ultima.
    E’ legale ciò?Devo fare come dicono loro o contattare l’agcom?
    Attendo risposta grazie

    1. Salve Michela,
      si accerti che abbia il servizio adsl attivo con Infostrada. Questo esclude automaticamente che Fastweb possa mantenere la linea attiva e di conseguenza sono illegittime le richieste a lei avanzate.

      L’unico obbligo contrattuale a suo carico è la restituzione del modem e delle apparecchiature che siano state prese a noleggio, entro il termine perentorio di 45 gg. dalla disattivazione del servizio.

      Nel caso Fastweb continuasse a fatturale un servizio non attivo deve seguire l’iter del reclamo:
      contestazione delle fatture in prima istanza e se non accettate può promuovere un tentativo di conciliazione al Co.Re.Com.

      Per altre informazioni ci contatti
      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  23. Buongiorno,

    un paio di mesi fa, forse qualcosa in piu’, ho stipulato al telefono un contratto con Infostrada per la linea adsl. A oggi non si sono fatti ancora sentire per mandare un tecnico a casa per la verifica della linea. Passato tutto questo tempo vorrei annullare il mio contratto 8 che non sto ancora pagando perché non hanno ancora attivato la linea) e passare ad altro operatore piu’ veloce senza pagare penali.
    Come posso fare?

    Grazie mille

    Laura

    1. Rispondo ai post in ordine cronologico di arrivo:

      @ Filippo,
      non occorre inviare il modulo che hai descritto in quanto è il nuovo operatore, la Telecom nel tuo caso, che si occupa di gestire la pratica del distacco e del contestuale allaccio.
      L’unica incombenza che ti spetta è quella di comunicare il codice di migrazione, che puoi trovare sulla fattura.
      Per la migrazione Infostrada ti addebita il costo di 35€.
      Il recesso anticipato della promozione comporta il venir meno dei vantaggi previsti al momento della sottoscrizione del contratto che variano da periodo a periodo.
      Trovi le suddette condizioni nella lettera di benvenuto che l’Operatore ti invia al momento della sottoscrizione dell’abbonamento.
      Per altre informazioni contattaci

      @ Nicoletta
      Può avvalersi dei formulari predisposti dall’Agcom denominati rispettivamente GU5 e UG. Il primo le permette di intimare a Telecom di provvedere alla migrazione e contestualmente avviare la procedura di conciliazione, con il secondo, citando entrambi gli operatori e chiedere un indennizzo per il disservizio ricevuto.
      Altre informazioni le trova a questo link

      @ Franco
      Il suo contratto attuale adsl con CloudItalia presuppone l’esistenza del rapporto con la Telecom per cui disattivando questo contratto perderebbe di conseguenza il servizio con il primo.
      E’ necesario contattare CloudItalia per sapere se accettano la migrazione al voip della numerazione Telecom, altrimenti dovrebbe disattivare la linea con CloudItalia e attivarla ex novo

      @ Marco
      La migrazione può essere fatta solo dal titolare del vecchio abbonamento che sarà titolare anche del nuovo.
      Inoltre molti operatori prevedono per la validità della sottoscrizione del nuovo abbonamento la regolarità del pagamento delle fatture con il precedente operatore-

      @ Laura
      due casi:
      1)se lei ha inviato il modulo di conferma del contratto di Infostrada può avvalersi dello strumento dell’intimazione ad adempiere nel quale intima ad Infostrada di attivare il servizio entro un breve lasso di tempo, 48 h invece di 15 gg., superato il quale si rivolgerà al Co.re.com. per chiedere la risoluzione del contratto.
      2)Se non ha inviato nessun modulo di conferma può esercitare il diritto al ripensamento, esercitabile entro 14gg. dall’attivazione del servizio che nel suo caso non c’è stato, per cui è nei termini.

      Per altre informazioni contattateci.
      Saluti a tutti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

      P.S.

      A titolo informativo: se siete in procinto di sottoscrivere un nuovo abbonamento consigliamo di procedere on line tramite il servizio Trovatariffe, dai link della pagina di comparazione.
      In tal modo possiamo migliorare il servizio offerto.
      Grazie!!

  24. Salve volevo sapere se si può non pagare l’Ultima bolletta della telecom per fare poi il passaggio ad un altro operatore. Cioè se mi faccio staccare la linea per non aver pagato e poi passo ad un altro operatore con il mio vecchio numero però intestato ad un altra persona si può fare? Risciò di pagare qualche morosità con la telecom?

  25. Salve,
    vorrei un’informazione.
    Ho un classico contratto Telecom con un numero telefono fisso, intestato a un privato.
    Su questa linea è attivo un contratto ADSL + VoIP con CloudItalia, intestato a una Partita IVA.
    Vorrei eliminare i 35 euro circa bimestrali della bolletta Telecom, è possibile disdire solo quel contratto mantenendo invece attivo quello con CloudItalia?
    Se si, è necessario un cambio di linea, un intervallo di interruzione del servizio, o l’ADSL + VoIP sono trasparenti rispetto alla disdetta della linea fissa Telecom?

    Grazie e complimenti per gli utilissimi servizi che fornite.

  26. salve ,
    ho un problema con infostrada .
    sono passata due mesi fa a telecom ,premetto che per la richiesta di disattivazione ci ha pensato la stessa telecom (o almeno cosi mi hanno detto ).
    in sostanza infostrada mi ha disattivato solo il servizio voce ,mentre per quello adsl risulto ancora legata a infostrada .come devo fare ?ho dato il codice di migrazione dell’ adsl di infostrada alla telecom ma ancora non riescono ad avere il via libera da infostrada .
    grazie aspetto un consiglio.

  27. Salve,

    ho un contratto Infostrada, All Inclusive L, in promozione per 3 anni, stipulato il 27 Settembre 2012. Ora vorrei passare a Telecom, come devo procedere? Invio Raccomandata di disdetta a Infostrada, chiedendo l’attivazione del servizio con Telecom (disdetta con Rientro), con questo modulo (….)? Non ho telefoni, modem, cordless in comodato, quale costo mi verrà addebitato? Fatto questo, quando posso contattare la Telecom per la definizione di un nuovo contratto? Grazie per il servizio. Filippo

  28. Salve,
    ho il problema con Telecom Italia. A gennaio ho richiesto il trasloco, alfine dello stesso mese mi hanno mandato il tecnico per attivare la nuova linea, ma nome sì è fatto nulla. Il tecnico annunciò che deve cambiare il filo fuori la strada e dopo attivare il nuovo numero, ma né giorno stesso né dopo quasi un mese il tecnico non sì è fatto vedere! Il numero hanno cambiato, senza attivare la linea di ASL e internet, però mandano le bollette. Non ricevo nessun servizio e usando occasione della scadenza del contratto vorrei chiudere questa storia una volta e per sempre! È possibile non continuare contrattosenza pagare per la disattivazione?
    -Grazie in anticipo, buona serata!

    1. Salve kamilla,
      i disservizi che sono imputabili all’operatore sono indennizzabili su richiesta del cliente.
      Nella fattispecie il mancato trasloco, la mancata attivazione del servizio adsl ecc. le danno diritto a ricevere un indennizzo che potrebbe compensare il costo di disattivazione (35€ circa) che Telecom chiede all’atto della risoluzione del contratto.
      Può presentare la domanda di indennizzo allegandola alla lettera di risoluzione del contratto che deve essere inoltrata nella forma della raccomandata a/r.

      Per altre informazioni ci contatti,
      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  29. Buongiorno. Ecco la mia situazione: cliente Teletu da molti anni; a marzo 2014 aderisco a “TIM smart”. Col cellulare nessun problema, dopo qualche tempo anche la linea voce del telefono fisso passa a Telecom. I veri problemi li ho con l’ADSL: Teletu mi telefona dicendo che Telecom non ha richiesto la migrazione, Telecom contattata più e più volte mi comunica che è Teletu a non voler sganciare la linea. Intanto il tempo passa e a giugno scrivo una RR a Teletu intimando di eseguire la migrazione verso Telecom. Ieri (8 luglio) Teletu mi ha disconnesso l’ADSL, ma Telecom non riesce ad agganciarla perchè non è resa disponibile. Sono passati 4 mesi e oltre a non essere ancora riuscito a passare a TIM Smart non ho più l’ADSL. Tutto questo è assurdo! Cosa posso fare? Grazie per la risposta

    1. Salve Ornella,
      nei casi come il suo occorre dirimere la questione contattando il Co.re.com regionale, che altro non è che un arbitrato gestito da un funzionario della Regione.
      Deve presentare il formulario Ug citando entrambi gli Operatori e contestualmente il formulario Gu5 in cui chiede il tempestivo allaccio della linea adsl.
      Deve corredare alle domande la documentazione di cui sia in possesso, l’intimazione a Teletu ecc.
      Nella domanda chieda anche un indennizzo per il disservizio calcolando che nel caso di ritardo nell’attivazione del servizio rispetto al termine massimo previsto dal contratto è dovuto l’importo di €1,50 per ogni giorno di ritardo.

      I formulari da inviare alla sede del co.re.com della sua Regione, sono scaricabili dalla pagina dell’Agcom.

      Maggiori informazioni sul funzionamento della conciliazione le trova sulla pagina dell’Agcom e sul sito Trovatariffe

      Per altre informazioni contattaci.
      Saluti,
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  30. in data 31/05/2014 ho inviato una raccomandata a.r. per comunicare il recesso immediato del contratto di linea fissa residenziale con Telecom a decorrere dal giorno stesso visto che dal giorno seguente (01/06/2014) il gestore applicava delle variazioni contrattuali, sfruttando in questo modo la possibilità di evitare il pagamento delle spese di recesso. Circa 20 giorni dopo un’operatore telecom mi contatta per richiedermi i motivi e la conferma della disdetta che io ribadisco di volere a seguito di variazioni contrattuali che non condivido. Dal allora il telefono continua a funzionare regolarmente e nel frattempo è arrivata l’ultima bolletta che pagherò senza indugi visto che si occupa della fatturazione fino al 31/05/2014 giorno sia della mia disdetta che dell’effettivo utilizzo della linea. Ora.., io sono certo che mi arriverà una nuova bolletta come se niente fosse stato richiesto e nonostante non ci sia più stato alcun utilizzo della linea. A quel punto io posso rifiutarmi di pagarla? vado incontro a lecite rivalse economiche ulteriori d parte di Telecom o semplicemente al “taglio” della linea che è poi quello che voglio? grazie in anticipo per l’aiuto

    1. Rispondo ai post in ordine cronologico di arrivo.

      @ Viola
      di nulla, la lettera di disdetta non la spedisca perchè la Telecom gestisce il processo di distacco e il conseguente allaccio.

      La proposta fatta da Infostrada è una retention che è da ritenere una pratica vantaggiosa per il cliente ma si configura scorretta per l’operatore che ha preso in carico il trasferimento della linea.

      Anche se la normativa relativa ai trasferimenti di utenza di rete fissa non indica un esplicito divieto essa è considerata illegittima in base al divieto presente nelle procedure di portabilità del numero mobile.
      Nei contenziosi tra Operatori, l’Agcom ha deliberato che in fase di migrazione l’operatore di provenienza (donating) non può contattare il cliente formulando promozioni finalizzate a trattenerlo.
      E’ ammesso che venga contattato al di fuori della fase di migrazione. Non è stato il suo caso ma Infostrada a volte concede a chi è già cliente uno sconto di 5€ sul costo mensile di abbonamento su richiesta dello stesso.
      Si tratta di “fortuna” nel trovare la persona disponibile all’assistenza clienti.
      Se non può esercitare il diritto al ripensamento, che dal 13 giugno è di 14 gg., le consiglio di mantenere la promozione di Telecom fino alla scadenza per non decadere dallo sconto del costo di attivazione di circa 97€.

      Al termine della promozione può servirsi, se vuole, del nostro servizio per valutare la convenienza nel cambiare gestore.

      Per altri dubbi ci contatti

      @ Luca

      in base alle CGC in caso di mancata attivazione del servizio il contratto si intenderà risolto per impossibilità sopravvenuta, art.4.
      Nello stesso art. non viene specificata nessuna comunicazione da parte del cliente che ha l’obbligo della restituzione del vs2, della sim e degli eventuali accessori.
      Nel successivo art.21 è disposto che la vs2 sia restituita entro 30 gg. dalla comunicazione della mancata attivazione pertanto per evitare inconvenienti dovrebbe fare una comunicazione in cui prende atto che il contratto è risolto per la mancata attivazione,art. 4, e restituire il router entro 30 gg. presso il punto raccolta a lei più vicino.

      @ Max
      in caso di recesso del cliente l’Operatore ha per legge il limite massimo di 30 gg. entro cui procedere alla cessazione della linea. La fatturazione di conseguenza dovrà riferirsi fino al periodo in cui la linea rimane attiva che può avvenire prima del limite sopra indicato. Se nella fattura le conteggiano il periodo in cui è disattivata la linea può contestare l’importo avvalendosi della prova documentale della ricevuta della racc. del recesso.

      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  31. circa 3 mesi fà sono stato contattato da vodafone per propormi un offerta linea +adsl più conveniente rispetto a infostrada ,dopo aver deciso di passare a vodafone avendo fatto i vari passaggi di contratto a voce accetto e dò il codice di migrazione , passano 30 e linea nisba ,passano 60 giorni idem ,a maggio ridò un altro codice, esito negativo perchè infostrada non riconosce il codice che ho dato ,ora do l’ultimo codice che ho sulla bolletta di giugno dopodichè se sarà ancora esito negativo disdico vodafone,devo pagare qualche penale anche se non ho la linea e non ho usufruito nulla ,neanche della sim che hanno mandato con la vs2?grazie.

  32. Buongiorno Antonio e grazie per la risposta, sono ad aggiungere il seguito: io dubbiosa del fatto di dare disdetta non ho ancora mandato lettera a infostrada e nemmeno certificato di morte, nel frattempo mi ha ricontattato telecom dicendo che stanno iniziando pratiche di lavorazione per la nostra linea e questo operatore mi ha detto che non serviva disdetta che tutto era in automatico,
    ieri mi contatta infostrada dicendomi che deve dare autorizzazione alla migrazione ma prima mi propone una migliore offerta che se voglio accettarla mi consente di restare con infostrada
    aggiungendo che a quel punto non avrei dovuto pagare spese di 35 euro per spese disattivazione, considerando che ero in tempo a cambiare idea visto i 10 gg di telecom per recedere dal contratto appena firmato da mio figlio con Telecom.
    Tra l’altro Telecom mi ha garantito mantenimento dello stesso numero.
    Non abbiamo accettato proposta infostrada.
    A questo punto mi chiedo se è tutto a posto
    ed è meglio che non mandiamo nessuna lettera di disdetta.
    Di certo ci sta che dopo aver chiesto numerose
    offerte a infostrada che mi hanno sempre negato, ora che cambiamo operatore vengono a farcele. Il resto solo burocrazia.
    Volevo sapere che ne pensa.
    Grazie per la gentilezza Antonio, buona giornata.Viola

  33. buongiorno,
    ho postato un commento subito prima della sig. Viola, ma forse è stato saltato, lo riporto qui sotto:

    buongiorno,
    il mio caso è simile a quello del sig. Elton.
    il mese scorso ho attivato un contratto fibra+tel (fttc) con Vodafone con migrazione da Fastweb fibra+tel (ftth).
    due settimane fa sono venuti i tecnici ad installare il nuovo cavo e gli apparati e a verificare il funzionamento di internet e del tel col numero provvisorio.
    due giorni fa è avvenuto il passaggio al numero originale.
    il problema è che da Fastweb mi arrivano due e-mail che mi comunicano la ‘rimodulazione automatica dell’offerta commerciale’ da voce+adsl a solo adsl.
    ho chiamato sia Fastweb che Vodafone e mi hanno detto di fare la disdetta della vecchia adsl.
    ma è possibile che migrando da un contratto fibra+tel a un contratto fibra+tel mi disattivino solo il vecchio contratto tel lasciando attivo il vecchio contratto fibra?
    e ora che dovrò fare la disdetta della sola adsl dovrò pagare il costo di disattivazione come migrazione (circa 50) o cessazione (96,84), oltre al mensile in più per i 30gg di preavviso?
    posso recuperare qualche soldo?
    mi sento truffato
    grazie

    1. Salve Michelangelo,
      ci arrivano molte domande e non riusciamo a rispondere a tutte e tempestivamente. Per motivi di tempo cerchiamo di dare la precedenza alle domande “meno impegnative” che rientrano tra gli argomenti già trattati sul blog.

      Il tuo caso richiedeva un approfondimento per capire se si trattasse di un disservizio o di una procedura ordinaria.

      Nel trasferimento della linea su rame ci sono tempistiche e procedure automatizzate che si sono consolidate e il verificarsi di disservizi trovano riconoscimento per indennizzi.

      Nel settore della Fibra ottica invece esiste un grado di incertezza per un quadro regolamentare non ben definito. A tale proposito è stata indetta una consultazione pubblica relativa alle procedure di migrazione per i casi di utilizzo dei servizi di accesso che dovrà concludersi entro luglio.

      Nel frattempo dovrebbero trovare applicazione le stesse regole valide per l’adsl su rame anche se con tempistiche e costi differenti.

      Io le consiglio di inviare una comunicazione formale a Fastweb in cui dichiara la volontà di voler recedere dal contratto adsl per effetto della migrazione a Vodafone avvenuta in data ..e che i costi della migrazione che le dovranno addebitare devono riferirsi ad entrambi i servizi.
      Se le dovessero chiedere in fattura dei costi aggiuntivi relativi a periodi successivi alla sua migrazione è suo diritto contestarli.

      Per altre informazioni contattaci
      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  34. Buongiorno Antonio sono cliente infostrada dal 2001 e dal 2006 ho pacchetto Tutto Incluso
    le fatture sono intestate a mio marito che è deceduto 4 anni fa, da pochi giorni mio figlio ha firmato contratto per subentrare con Telecom.
    L’operatore telecom gli ha detto di fare raccomandata a Infostrada per disdetta contratto. Nel frattempo ha fornito a Telecom codice di migrazione di Infostrada.
    Le mie domande sono :
    La disdetta non posso darla a nome di mio marito, in quanto deceduto ma posso mandare solo certificato di morte.
    La disdetta la faccio fare a nome di mio figlio? o la faccio io come moglie?
    Nella lettera prestampata di Infostrada per la disdetta non si fa menzione alla legge bersani,
    so che dovrò pagare le spese di disattivazione.
    Devo aggiungere la dicitura della legge Bersani?
    Premetto che intendo mantenere lo stesso numero telefonico e Telecom mi ha detto che posso farlo. Grazie infinite anticipate per la risposta.

    1. Buonasera Viola,
      la situazione è complicata per diversi motivi.
      -La linea intestata a suo marito non vi permetteva di fare la migrazione con nessun operatore perchè solo l’intestatario è legittimato a poter chiedere il passaggio.

      Deduco che Telecom non vi abbia dato delle informazioni adeguate al vostro caso perchè chiedere a voi di fare la disdetta significa disattivare la linea precedente e di conseguenza perdita del numero telefonico.

      Infatti nella migrazione il cliente non deve inviare nessuna disdetta al precedente gestore.
      La procedura corretta sarebbe stata quella di fare il subentro da parte di suo figlio nel contratto di Infostrada e successivamente procedere con la migrazione a Telecom.

      I costi del passaggio sono obligatori dal 2010.
      Se utilizza il modello di Infostrada non ha importanza che se sia menzionato il Decreto Bersani.

      Per altre informazioni ci contatti
      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  35. buongiorno,
    il mio caso è simile a quello del sig. Elton.
    il mese scorso ho attivato un contratto fibra+tel (fttc) con Vodafone con migrazione da Fastweb fibra+tel (ftth).
    due settimane fa sono venuti i tecnici ad installare il nuovo cavo e gli apparati e a verificare il funzionamento di internet e del tel col numero provvisorio.
    due giorni fa è avvenuto il passaggio al numero originale.
    il problema è che da Fastweb mi arrivano due e-mail che mi comunicano la ‘rimodulazione automatica dell’offerta commerciale’ da voce+adsl a solo adsl.
    ho chiamato sia Fastweb che Vodafone e mi hanno detto di fare la disdetta della vecchia adsl.
    ma è possibile che migrando da un contratto fibra+tel a un contratto fibra+tel mi disattivino solo il vecchio contratto tel lasciando attivo il vecchio contratto fibra?
    e ora che dovrò fare la disdetta della sola adsl dovrò pagare il costo di disattivazione come migrazione (circa 50) o cessazione (96,84), oltre al mensile in più per i 30gg di preavviso?
    posso recuperare qualche soldo?
    mi sento truffato
    grazie

  36. Salve, ho stipulato on-line un contratto con infostrada (absolute adsl il 10 maggio) con una linea telefonica nuova prontamente installata da personale telecom dopo 5 giorni dato che infostrada non copre la mia zona ma ad oggi (sono passati 35 giorni) ancora non è attiva l’adsl ed ogni volta che contatto l’assistenza mi dicono che verrò ricontattato in seguito. Vorrei sapere se posso recedere il contratto e se ci sono spese per la disdetta, grazie.

  37. Salve.
    Qualche tempo fa ho fatto una migrazione da Vodafone a Telecom (rete fissa- cliente azienda). Telecom mi ha detto che avrebbe fatto tutto lei, e che io non avrei dovuto informare vodafone per tale migrazione. Succede che a Febbraio mi arriva una fattura di Vodafone e di Telecom sullo stesso numero di telefono, pago telecom, mandando a vodafone, dopo tante telefonate, fax e mail una raccomandata nella quale spiegavo i motivi per cui non intendevo pagare la fattura inviatomi. Loro mi chiamano perché dicono che devo pagare quella fattura, perché non gli ho dato comunicazione tramite raccomandata, Telecom, mi dice che io non ero tenuto a mandare raccomandata… C’è una qualche legge che mi tutela ed a cui mi posso appellare oppure devo inesorabilmente pagare?

    Aspetto una risposta, grazie mille, distinti saluti.

    Alessio

    1. Salve Alessio,
      la procedura da lei intrapresa mi sembra corretta, pertanto le consiglio di procedere chiedendo di conciliare presso il Co.re.com., procedura gratuita, compilando il formulario UG e citando entrambi gli operatori per evitare che durante l’udienza venga scaricato su chi è assente la responsabilità dell’accaduto. Conservi la copia dell’avvio della procedura di conciliazione che serve come prova a fronte di eventuali pretese di pagamento.
      La procedura di conciliazione è possibile effettuarla anche presso la camera di commercio, dietro pagamento di bolli.
      Altre informazioni le trova qui
      Per altri chiarimenti ci contatti.
      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  38. Salve,
    lo scorso 28 maggio ho inviato tramite raccomandata la disdetta del contratto adsl infostrada, in vista di un trasferimento casa. Per motivi personali, il trasferimento è saltato, ora vorrei revocare la disdetta già inviata senza dover incorrere in “tempi morti” perché la connessione mi occorre per lavoro. E’ possibile farlo? potete darmi una mano?? grazie

    1. Salve Pasquale,
      dovrebbe fermare la lavorazione del recesso contattando il servizio clienti telefonicamente e inviando un fax in cui chiede di annullare la risoluzione del contratto.
      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  39. Buongiorno, In data 12 novembre 2013 ho stipulato un contratto con infostrada ADSL e Voce dando mandato al nuovo gestore di procedere al distacco del pacchetto ADSL e voce da Telecom Italia.In data 19/11/2013 mi è stato attivata la linea adsl e Telecom mi ha addebitato 35 Euro per distacco. La linea voce invece mi è stata attivata in data 5 febbraio 2014 e Telecom mi ha riaddebitato altri 35 euro per distacco linea. Avendo il sottoscritto chiesto il distacco del pacchetto completo e la conseguente attivazione con il nuovo gestore è legale che debba pagare due volte il distacco della linea da Telecom? Grazie

    1. Salve Giuseppe,
      addebitare due volte il costo di disattivazione non è corretto se lei ha fatto la migrazione contestuale di entrambi i servizi adsl e voce. Se lei è certo di aver stipulato il contratto per entrambi i servizi può contestare l’importo di ulteriori 35€ con reclamo a mezzo racc.
      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  40. Buongiorno,
    ho cambiato sede con l’azienda da circa 1 mese e mezzo.La zona nella quale ci siamo trasferiti non aveva la possibilità di avere il telefono in quanto ci hanno detto che nella centrale non c’erano posti liberi e che per il momento non avevano intenzione di aggiungerne. Nella vecchia sede avevamo un contratto con infostrada che ci ha risposto che se non avevamo i cavi telecom che arrivavano loro non potevano più darci il servizio.Di conseguenza noi ci siamo appoggiati ad una società che ci ha dato internet e telefono voip riuscendo a mantenere lo stesso numero.
    Arrivata la fattura infostrada mi trovo un costo di cessazione di € 65,00. Mi sembra assurdo, loro non erano più in grado di fornirmi il servizio, ho avuto tantissimi problemi e adesso devo anche pagare per una cosa che non ho scelto ma che mi è stata imposta? Non si può fare qualcosa?
    Grazie mille,
    cordiali saluti.

    1. Salve Tania,
      alcune osservazioni che le possono essere utili:
      in base alla carta dei diritti del consumatore il servizio telefonico rientra nel servizio universale che solo la Telecom è obbligata a fornire su richiesta degli utenti che lo richiedano a prescindere dalla loro posizione geografica sul territorio-
      Lei poteva esigere dalla Telecom l’attivazione di tale servizio.

      Infostrada le ha addebitato 65€ per la chiusura del contratto rispettando le tabelle dei costi di disattivazione. Se ha ricevuto dei disservizi documentabili con reclami e aperture pratiche di guasto, può chiedere un indennizzo nella misura in cui i guasti siano stati riparatati oltre il terzo giorno lavorativo. Deve far presente tale eventualità contestando l’importo dei 65€ e chiedendo una compensazione con l’indennizzo dovuto.
      Per altre informazioni ci contatti
      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  41. buongiorno,
    vi racconto la mia storia con WIND

    Mi sono rivolto ad un centro wind per stipulare un contratto per telefono di casa ed un cellulare, cn telefono incluso.+ chiavetta
    il costo iva inclusa di tutto era di 49,45€ +3€(chiavetta)+5,16€ tassa governativa mensili.

    Ma fin dal primo mese wind mi ha applicato un’altra tariffa più elevata.
    Dopo svariate decine di telefonate al 155, nelle quale mi era stato detto all’inizio che si scusavano dell’errore, poi che dovevano verificare, ed infine che tutto era a posto e non vi era alcun errore.

    Infastidito mi sono recato nel centro wind dove ho stipulato il contratto e il responsabile, contattando wind, confermava che la tariffa applicata non era quella contrattuale, a questo punto mi hanno detto di aspettare 45 giorni per la definizione del problema.

    Trascorsi 45 giorni mi hanno detto che la tariffa che mi stavano applicando era quella giusta, allora ho mandato tutta la documentazione ( compreso il volantino pubblicitario con i costi relativi alla promozione) via email per dimostrare che si sbagliavano.

    Dopo qualche settimana sono stato contattato da un commerciale wind e mi ha proposto un nuovo contratto di 42€ tutto incluso per telefono di casa più 2 cellulari, ( non entro nei dettagli contrattuali per non dilungarmi troppo). mi hanno fatto fare la registrazione del nuovo contratto sul tel fisso, poi il giorno successivo mi hanno contattato sul secondo numero che avevo comunicato e ho effettuato la registrazione del contratto sul secondo cell.

    Alla fine non potendo intervenire durante la registrazione, ho chiesto conferma della promozione, ma mi era stato detto che il contratto non includeva due cellulari ( nonostante la seconda registrazione era stata fatta sul secondo cellulare).

    A questo punto, ho capito che per la seconda volta wind proponeva un’offerta ma ne applicava un’altra, ho rifiutato la promozione e mi sono rivolto al centro wind , dove ho stipulato il contratto, gli ho consegnato la documentazione che ha inviato per un ulteriore reclamo.

    avendo wind ignorato completamente i miei reclami ho inviato per la terza volta la documentazione ma questa volta per posta certificata.
    dopo 2 mesi non mi hanno preso in consiserazione ed ho deciso di migrare verso altro operatore.

    a questo punto wind si è fatta sentire inviandomi una fattura di 735,19€ per aver interrotto il contratto prima dei termini addebitandomi il costo pieno del cellulare piu altri oneri.

    Ho avviato tramite un avvocato la procedura contro wind, ma in ogni caso mi è stato suggerito di pagare.
    grazie per eventuali suggerimenti

    la mia domanda è: possibile che possono succedere queste cose?
    ho cercato di contattare qualche responsabile commerciale wind ma sembra che non vi è alcuna possibilità di di poterlo fare .

    1. Salve Benito,
      possono verificarsi dei disservizi come da lei descritti tanto che l’Autorità ha previsto delle sanzioni a carico degli operatori.
      La tipologia di abbonamento da lei scelto che combina il fisso con il mobile può aver messo in difficoltà le unità organizzative che gestiscono le offerte commerciali il che non giustifica l’attivazione di un contratto diverso da quello stipulato e il non aver risposto alle sue rimostranze.

      Il contenzioso deve essere prima iniziato tramite la procedura di conciliazione in cui può chiedere conto dei disservizi ricevuti e se non si raggiunge l’accordo può rivolgersi al Giudice di Pace per il risarcimento e/o chiedere la definizione della controversia per avere indennizzi adeguati al disservizio ricevuto, es. attivazione di un contratto diverso da quello stipulato, mancata risposta ai suoi reclami, rimborso delle somme versate per l’offerta diversa rispetto a quella stipulata.
      Per altre informazioni ci contatti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  42. Buonasera..volevo chiederle su cosa fare nel mio caso, io ho eseguito un passaggio di operatore da fastweb a infostrada utilizando il codice migrazione.Dopo l’installazione della nuova linea di infostrada a distanza di mesi fastweb mi manda ancora fatture per l’abbonamento con loro,cosa che io non ho piu, ed eseguono pure il prelievo dei soldi dalla carta di credito senza che io possa impedirlo.Io ho chiamato sia fastweb (cosa che non dovrei perche ho fatto una portabilita) dicendo che io non sono più loro cliente, e loro mi hanno risposto che Infostrada ha richiesto solo la portabilita del numero telefonico e non anche dell’internet, come se il codice cliente o migrazione intendesse un contratto composto a pezzetti del sottoscritto. Io non so che fare, infostrada dice che hanno fatto tutto , fastweb dice quello che vuole…aiuto!! Intanto io pago due abbonamenti !!

    1. Salve Elton,
      sulla stessa linea non si possono avere due operatori olo per cui dopo la migrazione Fastweb non poteva mantenere il rapporto contrattuale con un solo servizio.
      Per risolvere la questione dovrebbe fare reclamo formale con raccomandata a/r a fastweb allegando una fattura di Infostrada che attesta come lei sia migrato con quest’ultimo e nello stesso tempo chiedere la restituzione degli importi prelevati sulla carta di credito e un adeguato indennizzo per il disservizio ricevuto. Entro 30-40 gg. le risponderanno e se non accolgono le sue richieste ha diritto di promuovere un tentativo di conciliazione presso il Co.re.Com.
      Se vuole possiamo rappresentarla noi in sede di udienza per far valere i suoi diritti.
      Per maggiori informazioni ci contatti,
      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  43. Salve vorrei chiederle una informazione.
    l’aver fornito il codice di migrazione all’operatore ( nel caso concreto telecom) per il passaggio ad una nuova linea ADSL+telefono comporta automaticamente il recesso dal vecchio operatore ( nel caso concreto tiscali) ?
    In sostanza devo mandare la raccomandata A/R con il recesso a tiscali o mi basta l’aver richiesto, fornendo il codice di migrazione, un nuovo servizio ad un nuovo operatore?
    La ringrazio anticipatamente

    1. Rispondiamo in ordine di arrivo delle domande.
      Salve Fausto,
      se non è riuscito a perfezionare il passaggio può avvalersi degli strumenti concessi dall’Agcom per risolvere la situazione di stallo, formulario Gu5 e UG finalizzato a promuovere il tentativo di conciliazione davanti al Co.re.com.

      Salve Filippo,
      certamente, può avere sullo stesso cavo telefonico due distinti servizi con due operatori diversi.
      Ne consegue due contratti, due numeri telefonici e due fatturazioni diverse.

      Salve Giovanni,
      il fatto che tu sia in shared access, due operatori sulla stessa linea, Telecom e Infostrada non ti impedisce di poter effettuare la migrazione con Infostrada attraverso la portabilità del numero.
      Devi comunicare ad Infostrada senza informare la Telecom, il codice di migrazione che servirà ad effettuare le operazioni di distacco dalla centralina Telecom e di allaccio agli altri apparati.

      Salve Vincenzo,
      basta comunicare il codice di migrazione al nuovo operatore.
      Non occorre inviare in questo caso nessuna comunicazione al precedente operatore.

      Per altre informazioni contattateci,
      Saluti
      staff Trovatariffe
      P.S.
      A titolo informativo: se siete in procinto di sottoscrivere un nuovo abbonamento consigliamo di procedere on line tramite il servizio Trovatariffe, dai link della pagina di comparazione.
      In tal modo possiamo migliorare il servizio offerto.
      Grazie!!

  44. Buongiorno
    ho bisogno di un chiarimento, ho la linea telecom da molto tempo e pago regolarmente la bolletta .
    sucessivamente ho attivato l’adsl con infostrada ( allora Libero Flat) e arriva anche la loro bolletta
    senza alcun avviso , ma sempre con lo stesso importo bimestrale è diventato Adsl pronto minuto zero.
    non ho ancora capito se in questa tipologia di contratto è compreso il telefono fisso( che non uso mai) di casa, e in caso affermativo, posso disdire il contratto Telecom senza problemi eliminando così una bolletta di cui pago solo il fisso ( telecom) ?
    devo informare telecom del mio contratto adsl?
    Grazie!

  45. Salve mi chiamo Filippo e questa é la mia domanda:

    sono Cliente Vodafone adsl da meno di 3 mesi e ho deciso di cambiare operatore perché la velocità di linea che mi era stata promessa non si é realizzata.
    Sono a conoscenza che dovrò pagare una penale, che dovrò restituire la vodafone station altrimenti mi verrà addebitato il costo e costi accessori. A parte tutto ciò vorrei sapere, siccome io al nuovo operatore (Telecom) non ho richiesto la migrazione ma un allacciamento exnovo perché non mi interessa mantenere il numero, mi va bene un numero nuovo, posso io procedere in questo modo trovandomi quindi ad avere temporaneamente 2 contratti fino a che il nuovo gestore non mi fa partire la linea per non rimanere senza visto che ci lavoro, oppure per far installare la nuova linea con nuovo numero devo liberarmi prima il vecchio operatore altrimenti il nuovo non può procedere?

  46. Salve,
    vi spiego la mia situazione e spero che possiate farmi comprendere cosa stia succedendo.
    Sono diventato cliente tiscali nel 2007, portando con me la numerazione fissa di telecom;
    Il 4 aprile 2014, sottoscrivo l’offerta “Tim Smart” con rientro in telecom italia e conseguente portabilità del numero, in un centro tim e mi viene detto che avrebbero provveduto a tutto loro (Telecom Italia) e che sarebbero serviti circa 30gg.
    Il 25 aprile mi accorgo che il telefono fisso non riceve piu’ chiamate ma le puo’ solamente effettuare, approfondendo noto che puo’ ricevere chiamate solo da numerazioni su rete Tiscali (ho verificato perchè ho anche un’altro contratto telefonico con tiscali sempre in ULL), da altri operatori fissi o mobili il chiamante dopo alcuni secondi di silenzio sente il classico occupato veloce di quando cade la linea.

    Segnalo tramite area web Tiscali il guasto riscontrato, noto che all’interno della mia area personale c’e’ la scritta “Cessazione in corso per passaggio ad altro operatore” .
    Il guasto viene chiuso senza risolvere nulla.
    Ne apro un’altro, stesso risultato.

    Chiamo Tiscali telefonicamente e riesco a parlare con l’assistenza tecnica, la quale spiegato il problema mi dice che è un problema di
    Instradamento e che provvede ad avviare la segnalazione del guasto.

    Trascorse 24 ore leggo nell’area clienti Tiscali che il problema è stato risolto. Provo il telefono ma la situazione è immutata!!

    Oggi 08/05/2014 richiamo Tiscali, ma questa volta l’operatrice mi dice che è avvenuto il passaggio in Telecom e che quindi non devo piu’ rivolgermi a loro ( io non credo sia vero che il passaggio sia avvenuto perchè il problema è sempre uguale, ricevo telefonate solo da numerazioni tiscali)

    Chiamo Telecom, l’operatore mi comunica che la migrazione risulta ancora in corso e non ancora avvenuta… spiegandogli il problema riscontrato mi dice che possibilmente Tiscali ha staccato la linea telefonica a metà, mi dice anche che sono trascorsi piu’ di 30gg e che quindi avverrà a breve salvo inconvenienti.
    Domani mattina richiamerò sicuramente tiscali!!!

    Una cosa strana che ho notato, nell’area clienti Tiscali la scritta “Cessazione in corso per passaggio ad altro operatore” è scomparsa ed è apparsa “Servizio attivo” ???? assurdo!!

    Penso che qualcosa sia andato storto!

    In tutto questo l’adsl funziona regolarmente ed è sempre su rete tiscali.

    Spero che possiate farmi capire cosa stia succedendo…
    Grazie tante

    Saluti

  47. buonasera, ho un contratto con fastweb linea pià adsl…durata due anni, il primo anno con riduzione della tariffa. passato il primo anno vorreicambiare gestore ma mi chiedono di rimborsare l’attivazione e di pagare anche la migrazione…è corretto????? con la legge bersani non si dovrebbe pagare niente? grazie

    1. Salve Elena,
      il Decreto Bersani non si applica alle promozioni che sono soggette alle condizioni specifiche dell’offerta, il cui mancato rispetto comporta la decadenza e di conseguenza il pagamento delle penali. Le promozioni di Fastweb prevedono che solo dopo 2 anni non si paga il costo di attivazione.
      Il costo della migrazione è stato ritenuto dall’Agcom legittimo nella misura in cui l’importo corrisponde a quello pubblicato sul sito dell’operatore. Per approfondimenti su questa materia ti rimando ai post della home page dove se ne è discusso.

      Se decidi di cambiare Operatore puoi abbonarti on line tramite il sito trovatariffe che ti offre la possibilità di fare un preventivo e di accedere direttamente alla pagina dell’operatore scelto.

      Per altre informazioni contattaci,
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  48. Buongiorno,

    Pago dal 2003 il canone Telecom, anche se per i servizi ho attivato un’offerta Tiscali VOCE+ADSL, mantenendo comunque la Telecom come gestore principale.
    Avendo ora intenzione di eliminare completamente la linea devo richiedere la disdetta ad entrambi o è sufficiente disdire la linea Telecom?

    Grazie, Davide

    1. @ Elisa,
      se non le viene ripristinato il servizio e allo stato attuale non ha la possibilità di usufruire di nessun servizio può agire esercitando i suoi diritti che prevedono i seguenti passaggi:
      raccomandata a/r in cui chiede a Fastweb di risolvere il guasto e di ripristinare il servizio entro 48h dalla ricevuta della raccomandata.
      Nella stessa comunicazione, da intendersi come un’ intimazione ad adempiere, deve essere indicato che si rivolgerà al Co.re.com per la risoluzione del contratto senza costi aggiuntivi se non fosse riparato il guasto nel termine indicato.
      L’intimazione ad adempiere è un atto previsto dal codice civile e deve rispettare una determinata forma per la sua validità.
      La conciliazione davanti al Co.re.com è una procedura attivabile compilando il formulario UG, scaricabile dal sito dell’Agcom. Nello stesso atto può chiedere un indennizzo per il disservizio ricevuto.

      Esiste in alternativa la possiblità di chiedere a Fastweb di riparare il guasto con un atto più incisivo presentando il formulario GU5 sempre al Co.re.Com.
      E’ un atto da inoltrare se si sceglie di mantenere il rapporto contrattuale con Fastweb.
      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe
      P.S.
      A titolo informativo: se decidesse di sottoscrivere un nuovo abbonamento consigliamo di procedere on line tramite il servizio Trovatariffe, dai link della pagina di comparazione.
      In tal modo possiamo migliorare il servizio offerto.
      Grazie!!

      @ Davide,
      lei ha due contratti distinti con due operatori per cui se vuole disattivare la linea deve risolvere il contratto con ognuno dei due gestori inviando la richiesta separatamente.
      Per altre informazioni contattaci
      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  49. Buona sera, sono passata da Vodafone ad Fastweb ed ora ho problemi con Fastweb, praticamente è da quando mi hanno attivato il servizio che non mi funziona la linea adsl e voce, ho provato ha cambiare fili ecc., allora ho chiesto assistenza e loro continuano a dirmi che entro le 72 ore sarà risolto il problema, ma il problema continua ad esserci. Come mi devo comportare in questi casi? Grazie.

  50. Buon giorno.
    Se possibile vorrei un V/s parere sulla mia situazione.
    Ho sempre pagato l’abbonamento a Telecom per la linea, ma per i servizi voce e ADSL ero con il gestore Tiscali da parecchi anni.
    In gennaio, dopo avere constatato che per parlare con un operatore Tiscali dovevo attendere anche tre quarti d’ora in linea, per poi non ricevere risposte, ed avendo vista l’offerta Telecom “TUTTO”, ho dato mandato a Telecom di operare la migrazione da Tiscali, firmando con loro il contratto. ( il 20/01/14)
    Mi è stato assicurato che la procedura di migrazione (con portabilità del numero) sarebbe stata fatta da loro, senza bisogno di disdetta da parte mia a Tiscali. La quale, nel loro sito, scrive di non mandare disdetta per raccomandata, in quanto ciò avrebbe complicato l’iter burocratico di migrazione.
    Per avere una data certificata sulla quale basarmi, ho mandato una raccomandata a Tiscali, non di disdetta, ma solanto di avviso che ho dato mandato a Telecom per la procedura di migrazione.
    Telecom mi aveva assicurato che la procedura sarebbe stata effettuata entro venti giorni, mentre Tiscali chiede trenta giorni.
    Il giorno 23/01/14 Telecom effettua il passaggio del servizio voce con loro, mentre rimane sempre fermo il passaggio della linea ADSL. Anzi, in questi giorni, quindi dopo i termini di tempo indicati dai due gestori, Telecom mi manda una lettera con la quale mi comunica che è in ritardo con l’attivazione ADSL, perchè Tiscali non libera la linea, e mi scrive di sollecitare Tiscali a renderla disponibile.
    Cosa che ho fatto, dopo una mezz’ora di attesa in linea del call center, ma mi è stato risposto che per loro (Tiscali) la linea è disponibile e che se Telecom non è capace di procedere non è colpa loro. L’operatore, con fare infastidito, mi fa capire di non “rompere” più a loro, ma di rivolgermi a Telecom. La quale, ovviamente mi dice che è loro convenienza chiudere la procedura, ma che non può farlo per colpa di Tiscali.
    Così, ora sono in attesa e non capisco cosa stia succedendo: potete darmi un consiglio per sbloccare la situazione ?
    Grazie per l’attenzione.

    1. Salve Sig. Giorgio,
      la situazione che si è venuta a creare dipende dal tipo di servizio attivo sulla linea che aveva in condivisione con i due operatori, in shared access e dalla procedura non corretta di distacco.
      In sostanza la sua non è una migrazione pura come quella da chi proviene da un operatore in Unbundling per cui doveva comunicare direttamente a Tiscali la risoluzione del contratto voce e adsl tramite raccomandata a/r.

      In questo caso per risolvere il contenzioso è necessario rivolgersi al Co.Re.Com citando entrambi gli Operatori per evitare la situazione di stallo che sta attraversando.
      In questo articolo nella risposta recente all’utente del ristorante di Bologna sono stati descritte le procedura da attivare.
      Altre informazioni su come promuovere il tentativo di conciliazione le trova sul portale Trovatariffe e sul sito dell’Agcom
      Per altre informazioni ci contatti
      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  51. Ciao, io ho fastweb(wholsale) e non ho la possibilita di avere il ping/latenza bassa e contattando loro mi han chiesto di fare una raccomandata scrivendo di aver bisogno della fibra ottica. A reggio emilia la fibra c’è, ma in provincia no. Quindi sapete se facendo una raccomandata di disdetta con la proposta di mandarmi a casa la fibra, possono farlo o è impossibile?

  52. Salve,
    ho il contratto infostrada scaduto il 20 febbraio , ho inviato disdetta con rientro in telecom. infostrada mi ha confermato della ricezione della mia disdetta, per l’appunto, il giorno 20 febbraio.
    la domanda è: devo aspettare i fatidici 30 giorni per passare a telecom o posso anticipare i tempi ?

    altra domanda se invece volessi passare a teletu potrei farlo in questi 30 giorni oppure, oramai dovrò aspettare il passaggio a telecom e successivamente passare a teletu.
    ma in questo dovrei pagare anche i costi di disattivazione anche a telecom.
    che casino!!!!Per favore un consiglio!
    Anticipatamente si ringrazia.

    1. Salve Antonio,
      la procedura che hai messo in atto produce una doppia lavorazione in quanto sia Infostrada che la Telecom si attiveranno per prendere in carico il distacco e l’allaccio della tua linea.
      Bastava infatti attivare il contratto presso la Telecom comunicando il codice di migrazione per semplificare la lavorazione che segue delle tempistiche predefinite e dei protocolli standard.

      Non ti conviene in questa fase complicare ulteriormente il passaggio cambiando a Teletu.
      E’ possibile entro 10 gg. lavorativi da quando è attivo il primo dei servizi della Telecom esercitare il diritto al ripensamento che non comporta costi aggiuntivi e nello stesso tempo ti attivi presso Teletu comunicando il codice di migrazione della Telecom.

      Non occorre aspettare i 30 gg. per sottoscrivere il nuovo contratto che puoi fare anche on line tramite il portale Trovatariffe seguendo i link della pagina di comparazione.
      Sullo stesso sito puoi scaricare il modello di ripensamento se decidi di passare a Teletu

      Per altre informazioni contattaci
      Saluti
      Staff Trovatariffe

  53. Buongiorno,
    abbiamo una piccola attività che verrà chiusa prossimamente; contemporaneamente verrà aperta una nuova ditta individuale. E’ possibile traslocare nel nuovo indirizzo la linea fissa e la connessione adsl senza perdere le vecchie numerazioni?
    Secondo il nostro attuale gestore,Fastweb, la cosa non è fattibile da nessuna compagnia se non tornando al gestore originale(Telecom). Invece secondo un venditore Vodafone, loro stessi sono in grado di effettuare l’operazione.
    Sono perplesso e confuso anche perchè i vari call center sono in difficoltà di fronte a questa problematica e non sono in grado di fornirmi delle risposte certe e esaurienti.
    Cordialmente,
    Roberto

    1. Salve Roberto.
      il trasloco della linea riceve un diverso trattamento dagli Operatori.
      Telecom, Vodafone e Teletu permettono di mantenere lo stesso numero se il trasloco è effettuato nello stesso distretto telefonico sempre che non si verifichino complicazioni di natura tecnica.
      Mi è capitato di leggere l’esperienza negativa di numerosi utenti che hanno avuto tempi biblici per il trasloco della linea che nel caso di un’utenza affari comporta un danno economico non indifferente.
      A volte è consigliabile di risolvere il contratto e attivare una nuova linea.
      Occorre valutare caso per caso in base alla locazione del luogo e alla copertura in Ull dell’Operatore.
      Da parte della Telecom ci sono maggiori garanzie di riuscita del passaggio dato che è proprietaria dell’ultimo miglio e anche i tempi richiesti per il passaggio sono ridotti rispetto ai concorrenti: circa 10 gg.

      Per altre informazioni contattaci.
      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  54. Salve,
    la mia situazione è questa:nella casa in cui vivo, ho un contratto voce+adsl con alice telecom a nome di mia nonna che è deceduta.Ora vorrei migrare verso un altro operatore.La mia domanda è:posso sottoscrivere il contratto con il nuovo gestore, mantenendo lo stesso numero e intestarlo a me stessa?

    1. Salve Laura,
      per effettuare la migrazione devi prima diventare intestataria della linea attraverso il subentro. La migrazione, infatti, è un atto da eseguirsi da chi è titolare della linea.
      Il subentro è un procedimento previsto dalla Telecom che richiede nel tuo caso l’acquisizione dell’autocertificazione del decesso da allegare alla domanda di subentro.

      Una volta divenuta titolare della linea viene mantenuta la continuità contrattuale per cui hai la stessa tariffa e le opzioni attivate a suo tempo.
      Per “migrare” ti occorre il codice di migrazione che Telecom inserisce in fattura, e comunicare esso al nuovo operatore.
      La procedura può essere effettuata on line tramite lo stesso portale Trovatariffe che ti permette di avere una panoramica delle promozioni e di fare un preventivo gratuito con ogni tariffa. Dai link della pagina di comparazione accedi direttamente alla pagina dell’Operatore dove in semplici passaggi completi la procedura.
      Per altre informazioni contattaci.

      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  55. Antonella Poggi

    Buongiorno,
    nello scorso novembre abbiamo deciso di passare da Infostrada a Fastweb. All’inizio avevamo chiesto la portabilità, ma poi ci hanno ricontattato per proporci di cambiare numero dicendoci che così potevamo usufruire della fibra ottica (cosa che peraltro si è poi dimostrata falsa, tant’è vero che oggi, pur avendo cambiato linea, abbiamo una tradizionale linea ADSL). A quel punto, mio marito, che precedentemente si era accertato con Fastweb che si sarebbero occupati loro della disdetta con Infostrada, non si è più posto il problema della disdetta e quando abbiamo ricevuto la successiva fattura di Infostrada abbiamo pensato che si trattava di un transitorio, ovvero che per il primo mese Infostrada ci stava addebitando dei costi perché per qualche giorno dello stesso mese eravamo stati ancora suoi clienti. Il mese successivo però abbiamo nuovamente ricevuto una fattura da Infostrada ed ora Infostrada ci dice che nessuno ha disdetto la vecchia linea, mentre Fastweb dice che, trattandosi di una nuova linea, non stava a loro disdire la vecchia. Conclusione: tra i due mesi pagati a Infostrada senza avere usufruito di alcun servizio e le spese di chiusura della linea, abbiamo dovuto affrontare spese per un importo pari a circa 200 euro… Possibile che non possiamo fare nulla per essere risarciti, presumibilmente da Fastweb?
    Grazie mille in anticipo,
    Antonella.

    1. Salve Antonella,
      potrebbe chiedere un rimborso nella misura in cui riesce a dimostrare oggettivamente che è stato l’operatore a riferirle di non inviare la disdetta.
      A questo si aggiunge il fatto di avere avuto un servizio diverso da quello richiesto, Adsl tradizionale invece della Fibra ottica, pertanto se nella registrazione vocale del contratto si faceva riferimento all’attivazione su fibra ottica può fare reclamo per chiedere un rimborso dei costi sostenuti con il precedente operatore che non avrebbe cambiato se non avesse avuto la fibra ottica.
      Per altre informazioni ci contatti,
      saluti.
      Antonio
      Staff trovatariffe

  56. buon giorno,sono un utente vodafone da oltre tre anni (finito il periodo contrattuale) dal giorno che mi hanno messo la linea telefonica (tutto flat) ho riscontrato delle anomalie nel funzionamento sia della linea telefonica che del adsl (quest’ultima con prove di velocità effettuate dal loro server di fiducia speedtest.net inferiore hai 2 mb anzi con delle velocità che arrivano anche a 0,11 ) adesso loro mi chiedono per la disattivazione 30 euro….io penso di averne già regalati troppi di soldi visto che le mie fatture sono state pagate regolarmente ma il loro servizio non è mai stato nelle normative di legge (abbonamento 7 mega che prevede un minimo di legge di 2.1 )per tre anni hanno continuato a dirmi (dopo tutte le mie segnalazioni fatte)che la mia linea andava in segnalazione guasti….a quanto pare incompetenti perché dopo tre anni siamo punto e a capo…io penso che visto la loro inadempienza contrattuale siano loro a dovermi rimborsare qualcosa e non io a loro…..quale tipo di legge posso citare nella lettera di disdetta per non avere più a che fare con loro ?

    1. Rispondo ai post arretrati in ordine cronologico di arrivo:

      @Salvatore,
      nella tua domanda si possono esaminare due questioni:la migrazione effettuata da soggetti non legittimati e contratti stipulati da persone anziane.
      Il consenso del titolare della linea è necessario per il processo di migrazione e nel tuo caso la persona non era legittimata a fare il contratto telefonico. Risulta pertanto non corretta la procedura della migrazione.

      I contratti stipulati per telefono devono rispettare i principi di lealtà e buona fede a tutela dei soggetti deboli.
      Se ritiene che la persona che ha sottoscritto il contratto sia stata “ingannata” può chiedere la registrazione dall’operatore quale prova dell’inganno e promuovere un tentativo di conciliazione davanti al Co.re.com. se l’operatore non accoglie le sue richieste per i vizi di invalidità del contratto: persona non titolare della linea e raggiro.
      Nella conciliazione citi anche la Telecom per la richiesta di 100€ che non possono gravare su chi è stato vittima del raggiro-
      Qui le istruzioni su come presentare i formulari al Co.re.com.

      @ Roberto,

      gli operatori che mettono in pratica comportamenti ostruzionistici sono sanzionati non solo dall’Autorità per la garanzia delle Telecomunicazioni ma anche dall’Antitrust per un comportamento anticoncorrenziale. Emblematico il caso di Telecom
      A volte è portato a sostegno del mancato passaggio un impedimento tecnico come il fatto che il cliente abbia un numero nativo con un “olo” che non permette il passaggio ad altro operatore.

      Per accertare la sua situazione è necessario inoltrare un reclamo a mezzo raccomandata a Infostrada e contemporaneamente avviare un tentativo di conciliazione al Co.re.com. con entrambi gli Operatori per chiedere di poter effetttuare il passaggio e un indennizzo per il mancato rispetto dei termini di migrazione in base alle norme previste nella c.d.s.

      L’avvio della procedura della conciliazione avviene presentando il formulario UG a seguito del quale si instaura l’udienza per l’arbitrato dopo circa 30 gg.
      Per altre informazioni ci contatti

      @ Giuseppe,
      il contratto stipulato per telefono con il consenso dell’abbonato è valido e deve rispettare determinate norme di trasparenza ai fini della sua regolarità. Solitamente segue una lettera di benvenuto al cliente, anche per email, e l’invio della documentazione che non è necessario ritrasmettere.
      Pertanto più che avvalerti della regolarità del contratto puoi appellarti al mancato adempimento del contratto dimostrabile attraverso il programma misura internet realizzato appositamente dall’Agcom.
      Il software, una volta scaricato e installato, certifica i valori della connessione e se inferiori a quelli stabiliti contrattualmente legittima il diritto di chiedere il loro ripristino allegando il rapporto della misurazione.
      Se dopo 30 gg. i valori di velocità rimangono gli stessi hai diritto di risolvere il contratto per inadempimento contrattuale dell’altra parte senza sostenere costi di disattivazione per il solo servizio adsl.
      Devi inoltrare la comunicazione allegando sempre il report della seconda misurazione.

      I costi dovuti per la risoluzione anticipata della promozione non sono di conseguenza dovuti nè quelli per la dismissione del servizio voce che non è indicata nella tabella dei costi di risoluzione di Fastweb che fornisce il servizio di telefonia in voip.

      Se vuole effettuare la risoluzione con passaggio ad altro operatore è bene indicarlo nella lettera all’operatore per evitare di perdere la portabilità del numero.
      La sottoscrizione del nuovo abbonamento la può effettuare sul sito Trovatariffe dove può verificare le promozioni in corso e il vantaggio economico che può conseguire.
      Seguendo i link accede alla pagina dell’operatore dove con pochi passaggi stipula il contratto con l’invio telematico.
      Per altre informazioni ci contatti.

      @Dino,
      non occorreva far trascorrere 3 anni di abbonamento per un servizio adsl al di sotto degli standard contrattuali previsti.
      Vale anche per lei quanto detto a Giuseppe nel post precedente in cui si parlava del misuratore ne.me.sys quale strumento per recedere gratuitamente.

      Fare disdetta senza dimostrare oggettivamente che la connessione non rispetta i valori prestabiliti non le permette di avere ragione e va incontro pertanto ai costi fissati per tale tipo di adempimento.
      Il programma della misurazione è scaricabile qui.
      La sottoscrizione del nuovo abbonamento può effettuarlo on line tramite il sito Trovatariffe.
      In questo modo ci permette di migliorare il sito sviluppando nuove funzionalità

      Saluti a tutti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  57. Salve
    Il 12 novembre 2013 ho deciso di cambiare da telecom a fastweb…mi avevano garantito una connessione migliore che mi hanno dato solo per i primi 30 giorni navigando a 13mega piu del doppio con l.operatore precedente e adesso navigo a non piu di 2 mega e nonostante le ripetute chiamate e segnalazioni non risolvono il problema.
    La mia domanda è: anche se il vincolo del contratto che non ho firmato ma fatto a voce e non mi è stato mandato è di 24 mesi possono fare disdetta? E quanto potrebbero chiedermi…
    Grazie in anticipo

  58. Salve da 5 anni abbiamo fatto un contratto con infostrada fisso + adsl. Nel febbraio 2013 abbiamo modificato il contratto(nuova promozione) aggiungendo anche una sim (convergenza che fanno soltanto loro) ..
    il 30 ottobre ho deciso di cambiare gestore e di passare a telecom (fisso+adsl). Ho fatto la registrazione telefonica del contratto ai primi di novembre con telecom,fornendo loro codice migrazione e quant’altro,con l’intenzione verso fine anno ( adesso) di inoltrare disdetta a mezzo raccomandata per la SIM (che scade a febbraio 2014)per attivare poi una sim a parte prepagata con altro operatore. A metà dicembre vedendo che non succedeva nulla .. chiamo telecom per sapere perchè non fosse ancora stato fatto il passaggio da Infostrada a loro.. Mi rispondono che infostrada non ha concesso la migrazione .. Le mie domande sono le seguenti: è possibile che infostrada non conceda la migrazione? E’ la Sim che blocca il passaggio? Dovevo aggiungere una disdetta scritta con raccomandata A/R ? Telecom ha poi suggerito di disdire noi da infostrada con raccomandata .. accettando però di cambiare il nostro numero fisso,per poi andare con chiunque vogliamo. Occorre per forza arrivare a questo? Non so come muovermi.
    grazie per il cortese suggerimento.

  59. A un mio parente, mediante un offerta telefonica per una linea fissa è stata fatta un offerta a una persona anziana non titolare del contratto telefonico e nonostante questo è stato effettuato un cambio di gestore telefonico . Attualmente la linea è bloccata e Telecom chiede 100 euro per riattivare la linea. Che tipo di ricorsosi puo’ effettuare? Grazie

  60. Ciao, sto per inviare la disdetta del servizio tiscali ADSL+VOCE ho aderito ad un’offerta che scadrà a settembre 2014, mi chiedono, per la disdetta anticipata, la somma di euro 324 quale un importo equivalente allo sconto o al vantaggio fruito.
    è possibile che mi addebitano tale cifra???

    1. Salve Alessandra,
      le condizioni delle promozioni sono fissate generalmente nella lettera di benvenuto che l’operatore invia successivamente all’attivazione del servizio. La variabilità delle promozioni, proposte a cadenza periodica, implica anche una diversa disciplina che diventa a volte difficile conoscere nel dettaglio.

      La restituzione degli sconti ricevuti dal cliente è la penale che Tiscali addebita in caso di disdetta anticipata dalla promozione. L’importo deve essere commisurato al periodo usufruito.
      Se l’importo è difforme da quello corrispondente al periodo della promozione, come nel suo caso, deve contestarli e se confermati, promuovere il tentativo di conciliazione davanti al Co.Re.Com.
      Per altre informazioni ci contatti.
      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  61. Salve,

    Ho posseduto linea+voce Telecom per anni (Internet senza limiti). Decido di passare a Tiscali con l’adsl e mantenere la linea voce Telecom: firmo contratto con Tiscali (adsl) che effettua correttamente il passaggio alla data prevista e collaudo: al 4/11 tutto risulta concluso, ma per Telecom io sono ancora sulla loro rete Adsl??? Sono un ing. informatico e posso confermare il passaggio tecnico di fatto, ma il numero verde sulla consistenza Adsl di Telecom conferma che la Adsl è ancora con loro, stessa cosa il sito Telecom e la nuova (sigh.) fattura.

    Ho contattato entrambi gli operatori, scarica barile a vicenda. Ho aperto reclamo presso Telecom ma dopo 30 gg quasi nessuna risposta.

    Questo genere di situazioni mi pareva fossero cessate dopo l’ultima regolamentazione… increscioso!

    Che fare? La prego mi aiuti,
    Cordialmente
    Giuseppe

    1. salve Giuseppe,
      il tempo di risposta del reclamo è di 40 gg. e se non avesse nessun riscontro può avviare una conciliazione presso il Co.re.com della sua Regione citando entrambi gli operatori così entrambi presiedono per mezzo dei loro rappresentanti all’udienza senza la possibilità di effettuare uno scaricabarile su chi è assente. La procedura è gratuita, può partecipare personalmente senza rivolgersi ad un avvocato o tramite un rappresentante suo conoscente e si svolge presso il capoluogo della sua Regione o presso la Camera di Commercio, in questo caso ci sono alcuni costi di bollo. Per avviare la procedura deve presentare il formulario Ug reperibile sul sito dell’Autorità
      Per altre informazioni ci contatti
      Saluti
      Antonio

  62. Salve,
    la mia situazione è la seguente: avevo un contratto (telefono+ADSL) con Teletu. Da aprile ho cambiato casa e nel caos del trasloco non ho fatto la disdetta immediatamente. Ho provato a farlo via e-mail e telefonicamente ma mi hanno detto che dovevo farla via raccomandata. E’ davvero l’unico modo? Tra un impegno e l’altro, alla fine ho fatto la raccomandata, dove ho dichiarato che non vivo più nell’appartamento da aprile e non avendo usufruito del servizio non ho intenzione di pagare le fatture dei mesi successivi ad aprile. Sono stato contattato però dall’agenzia recupero crediti con toni minatori. Come mi devo comportare? Se dimostro di non aver usufruito del servizio, è lecito chiedere di non pagarlo? Potrei pagare le spese amministrative, di fatturazione etc. ma vorrei evitare di pagare un servizio per i mesi in cui non ci abitavo più.
    Ciao e grazie.

    1. Salve Sara,
      dimostrare che non hai ususfruito del servizio non ti permette di avere un fondato diritto per contestare il credito che adesso è stato trasferito a società di recupero crediti.
      L’invio della disdetta a mezzo raccomandata è previsto espressamente nel contratto come modalità per sciogliersi dal vincolo per cui un’altra modalità di invio, come email o fax non viene ritenuta valida.

      Per altre informazioni contattaci,
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  63. Salve, io ho un contratto Absolute Adsl con Infostrada su linea telecom. Dopo un anno in promozione ora pago il prezzo intero x questo contratto. Nell’ultima bolletta che mi è arrivata pochi giorni fa, mi avvisano che dal 2014 modificheranno il prezzo di 1.50 € in più.
    Per questo, in base al all’articolo 70, comma 4 del regolamento delle comunicazioni posso recedere dal contratto senza costi di disattivazione.
    Quello che voglio chiedervi è se avete un modulo o un modello di lettera per tale disattivazione, che fa riferimento appunto all’articolo 70 comma 4. Grazie.

    1. Salve Antonio,
      non abbiamo un modello per il recesso in base all’art.70 c.4.
      Può utilizzare quelli scaricabili on line aggiungendo il riferimento all’art. sopra menzionato e alla notifica dell’operatore, indicando la data di ricevimento dalla quale decorrono 30 gg. per recedere gratuitamente.
      Per altre informazioni contattaci
      Saluti
      Antonio
      Staff trovatariffe

  64. Mesiano Giuseppe

    Salve ho un problema con infostrada che elenco di seguito. Giorno 3 ottobre procedo con la raccomandata di cessazione contratto dopo due anni di offerta con infostrada, giorno 5 ott vengo contattato da una operatrice infostrada la quale mi fa una nuova offerta alla quale accetto, procediamo giorno 8 ottobre con la stipula del contratto . Intanto siccome mi stavo trasferendo di casa chiedo la migrazione del mio numero al nuovo appartamento.dopo 30 giorni mi attivano la linea sul nuovo appartamento dicendomi che dovrei pagare 87 euro circa sulla prossima bolletta… tutto ok… non ci sono problemi… da quel giorno 5 novembre fino al 25 novembre la linea funziona a tratti difatti mandano 2 volte i tecnici, fino al 25 quando mi staccano la linea tel in base alla mia vecchia raccomandata del 3 ott… cosa posso fare…..????? Grazie

    1. Salve Giuseppe,
      può fare richiesta al Co.re.com. di istanza di provvedimento temporaneo, presentando il formulario GU5 e contestualmente la richiesta di conciliazione, formulario UG. Si tratta di una procedura gratuita e i formulari sono reperibili sul sito dell’Autorità ,
      per altre informazioni contattaci
      Saluti
      Antonio

  65. buon giorno mio padre ha un contratto per le chiamate con tiscali mentre il canone lo paga a telecom per passare anche con le chiamate alla telecom bisogna inviare raccomandata a tiscali o basta il fax inviato alla telecom? si deve pagare per la disattivazione?

    1. Salve Maria Franca,
      si tratta di risolvere un contratto, suppongo di preselezione, che deve essere comunicato a Tiscali tramite una raccomandata in quanto non rientra nel processo di migrazione.
      Il costo è quello stabilito nella tabella dei costi visualizzabile sul sito e sulla sua obbligatorietà è stato scritto il motivo nel precedente commento.
      Per altre informazioni ci contatti,
      saluti
      Antonio
      Staff trovatariffe

  66. Buongiorno,

    ho un contratto teletu voce+adsl ora voglio togliere completamente la linea fissa di casa. Ho già mandato la raccomandata A/R con la richiesta, mi chiama un operatore dicendo che devo comunque pagare 70 € di disattivazione. E’ vero? E non c’è nessun modo per evitare di pagare?
    grazie

    1. Salve Marco,
      credo che tu abbia fatto la stessa domanda sul canale di facebook a cui ho risposto.
      Ti riporto la stessa risposta per dare un aiuto a coloro che si trovano nella tua stessa situazione.

      I costi che ti chiede l’Operatore sono stati preventivamente stabiliti e pubblicati sulla pagina web dell’azienda.
      I costi sono stati suddivisi in base alla tipologia di abbonamento, telefono adsl o solo telefono, alla tecnologia utilizzata, unbundling o wholesale e alla procedura richiesta, migrazione e disattivazione.
      La procedura della disattivazione rientra tra le spese che l’operatore sopporta per la cessazione della linea, in sostanza un tecnico provvede a staccarti dalla centralina, e questo costo viene a ricadere sul cliente a titolo di costo di disattivazione.
      Non è contestabile perchè rientra tra le spese giustificate previste dal Decreto Bersani. Mi dispiace. Per altre informazioni contattaci.
      Ciao
      Antonio
      Staff trovatariffe

  67. Salve ho appena fatto disdetta fastweb per trasloco e per non aspettare 60 giorni per riattivazione nella nuova abitazione.
    Adesso posso sottoscrivere un altro contratto a me intestato pur avendo il contratto “vecchio” ancora in essere?
    Grazie

    1. Salve Francesco,
      si possono stipulare più contratti con lo stesso operatore intestati alla stessa persona. Naturalmente si ha una fatturazione separata perchè si fà riferimento a due contratti distinti e un codice cliente diverso.
      Non occorre aspettare che sia risolto il precedente contratto per stipularne uno nuovo.
      A titolo informativo: il contratto con Fastweb lo puoi stipulare on line . Dal link indicato accede alla pagina istituzionale dove in pochi passaggi attiva l’abbonamento che equivale a tutti gli effetti ad un contratto.
      Attivandosi on line usufruisce degli sconti riservati a chi si abbona dal web.
      Per altre informazioni ci contatti.
      Saluti
      Antonio
      Staff trovatariffe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.