Consigli su come prolungare la durata della batteria dello smartphone

risparmio-energetico

kena mobile    100 Giga su rete 4G 
Chiamate e Sms incl.
a 9,99 euro al mese
     vai all'offerta

ho mobile50 Giga su rete 4G 
 traffico illimitato a 12,99 euro al mese

vai all'offerta

 


Se ti trovi nella situazione in cui lo smartphone si sta per scaricare completamente e non sai come prolungarne la durata giusto il tempo per consentirti di fare delle chiamate urgenti, ti possono essere utili dei consigli che elenchiamo sotto su come utilizzare al meglio le impostazioni del tuo smartphone.

Occorre prima fare delle premesse.
Lo smartphone è un dispositivo mobile complesso con un approvvigionamento energetico limitato. I produttori stanno spingendo al limite le potenzialità al fine di sfruttare la massima capacità operativa possibile dai loro dispositivi.
Pertanto non esiste un software che ne prolunghi l’attività di quattro ore o più.
Bisogna diffidare da quelle applicazioni o articoli che promettono di estendere la durata della batteria in misura notevole.

Ecco di seguito alcuni consigli:

1: Oscuramento del display

Il display è uno dei più grandi consumatori di energia elettrica di conseguenza abbassare la retroilluminazione è uno dei trucchi più antichi per risparmiare energia elettrica.
Con uno schermo OLED è utile utilizzare sfondi scuri o la modalità scura lato sistema, perché quando viene visualizzato il nero i diodi emettitori di luce sono semplicemente spenti e non consumano alcuna energia.
Alcuni vantaggi in termini di risparmio energetico possono anche essere ottenuti riducendo manualmente la frequenza di aggiornamento e la risoluzione dello schermo.

2. Disabilitare LTE

Le interfacce alle reti radio mobili sono anche grandi consumatori di energia elettrica. Richiedono molta più energia per la trasmissione dei dati rispetto, ad esempio, alla WLAN, specialmente nelle aree con scarsa copertura di rete, perché devono essere inviate e ricevute a pieno regime.
Quindi il Wi-Fi è da preferire quando possibile.
Se la connessione mobile è scarsa con interruzioni del segnale allora è meglio evitare la connessione internet mobile del tutto.

3.Unica email di sincronizzazione

La sincronizzazione permanente dell’account di posta elettronica mette a dura prova la batteria soprattutto se si utilizzano diversi account di posta elettronica con ricevimento di molti messaggi. La modifica dell’intervallo di sincronizzazione in manuale o di diverse ore estende il tempo di esecuzione.

4.Identificare i programmi energivori

Il sistema Android ora fornisce statistiche dettagliate su quale app consuma piu energia.
Vale la pena dare un’occhiata più da vicino a questi dati, perché in determinate circostanze è possibile smascherare un “predatore di energia elettrica”, come un’app programmata impura, ed eliminarla se necessario.

5.Attivare la modalità di risparmio energetico

Speciali modalità di risparmio energetico, che possono essere attivate automaticamente se il livello della batteria scende al di sotto di un certo livello, fanno ora parte dell’equipaggiamento di base dello smartphone. Combinano la maggior parte delle misure menzionate qui o addirittura vanno oltre e spengono la maggior parte dei programmi energivori. In questo modo rimarrai raggiungibile per qualche ora in più ma questa non può essere una modalità di utilizzo permanente.


Promozioni Giga su rete 5G

vodafone Red digital edition
40 Giga, Chiamate e Sms incl.
a 18,99 euro al mese
     vai all'offerta

fastweb-logo70 Giga su rete 5G 
 traffico illimitato a 7,99 euro al mese

vai all'offerta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *